SAN MARINO: Schianto mortale al rally, Alessandro Pepe aveva 41 anni | VIDEO

Seconda vittima a un rally sammarinese in meno di un anno. Alessandro Pepe, residente a Montescudo, nel riminese, alla guida della sua A112 Abarth rosso fiammante, era pronto ad affrontare la prova delle Tane, domenica mattina, al Rally Rose’n Bowl. A tradirlo un dosso e la forte velocità.

Poco dopo le 10 la sua auto storica, lanciata tra le strette strade di campagna del Monte Titano, ha preso il volo dopo aver incontrato un improvviso rialzo del terreno. Pepe ha così perso il controllo del mezzo ed è atterrato qualche metro più in là, schiantandosi contro il muro di recinzione in cemento armato di una abitazione. L’auto si è accartocciata. Il suo navigatore, il sammarinese Alberto Ronci, ne è uscito quasi illeso. Il 41enne invece è parso da subito gravissimo ed è stato trasportato all’ospedale di Stato dove il suo cuore ha smesso di battere poche ore dopo. Alessandro Pepe lavorava nel supermercato del centro commerciale Azzurro di San Marino. Lascia una moglie da poco sposata.

Lo scorso 9 ottobre, in un altro rally, un’auto in gara aveva investito la folla uccidendo sul colpo uno spettatore.

Condividi.

Notizie correlate