(VIDEO) CESENA: Ristorante chiuso, chiedono 4mln di danni al comune

E’ di oltre 4 milioni e mezzo di euro, a cui andranno aggiunti gl’interessi legali, di certo notevoli visti gli anni da cui si trascina la vicenda, la richiesta di risarcimento danni presentata al giudice civile dalla società Al Monte per l’annosa vertenza legale che contrappone ormai da tempo l’amministrazione comunale cesenate alla società che gestiva il ristorante I Gessi, da anni chiuso e ospitato in una struttura di proprietà comunale. Il contenzioso partì dal fatto che il contratto d’affitto del locale lo concedeva con l’uso di una grande veranda che poi, essendo risultata non conforme venne eliminata, provocando alla gestione del ristorante una forte perdita di tavoli a cui fare accomodare i clienti. Danno che portò alla chiusura del locale e all’entrata in azione degli avvocati. La vertenza legale, una volta arrivata nelle aule dei tribunali ha visto soccombere il comune di Cesena sia in primo grado, sia in appello, con la dichiarazione da parte dei giudici di nullità del contratto di affitto, stipulato nel 2002, in quanto viziato dall’irregolarità della veranda. Appreso l’esito dell’appello l’amministrazione comunale di Cesena ha deciso di procedere anche al terzo, e definitivo, grado di giudizio in Cassazione. Nel frattempo però, dopo che il giudice aveva sentenziato l’esistenza di un danno economico da quantificare in una vertenza civile, è partito anche questo secondo ramo della vicenda con la maxi richiesta avanzata dalla società Al monte che andrà verificata e stabilita dal giudice civilistico. L’attuale amministrazione comunale cesenate, sulle cui casse peserebbe pesantemente la necessità di far fronte al risarcimento danni, a questo proposito ha dichiarato di essere decisa ad avviare un’azione di rivalsa finanziaria per gli atti ritenuti illegittimi dal tribunale. Potenzialmente questa decisione riguarderebbe l’ex sindaco Giordano Conti e una dirigente settore patrimonio del comune di Cesena.

Condividi.

Notizie correlate