(VIDEO) CESENATICO: Paura per l’incendio di cinque camion frigo. Ipotesi dolosa?

Le cinque carcasse consumate dal fuoco dei camion frigo sono ancor lì, sul piazzale di un parcheggio a ridosso del mercato ittico di Cesenatico. Lì dove nella notte fra domenica e lunedì sono andati a fuoco e il rapido accorre di diverse squadre di vigili del fuoco è solo servito ad impedire che le fiamme facessero altri danni. Che l'incendio sia di origine dolosa è ora cosa certa. Se in un primo tempo a sollevare i dubbi era stato come il fuoco aveva attaccato i cinque mezzi, tutti di proprietari diversi: e cioè in contemporanea e non progressivamente, come di solito avviene quando il focolaio iniziale si allarga, a fugare ogni dubbio ci hanno pensato le immagini registrate da alcune telecamere di sorveglianza attive in zona. Nei fotogrammi si vedono due persone scendere da una vettura, una Panda, e avvicinarsi ad un uno dei mezzi frigo posteggiati. A questo punto uno dei due getta sotto al camion e al suo interno delle bottiglie incendiarie. Pochi secondi e le fiamme si alzano e, subito molto alte e violente, coinvolgendo tutti i cinque i mezzi. A questo punto le due figure sono velocemente risalite sull'auto e si sono allontanati a tutto gas. Probabile,  ma non certo, che i piromani non  intendessero mandare in fumo tutti e cinque i camion frigo, ma che  l'attentato incendiario sia stato più violento da quanto loro previsto. I carabinieri che indagano non lasciano trapelare nulla, ma da voci ufficiose pare che l'inchiesta sarebbe ad una svolta. Gl'investigatori avrebbero già individuato il presunto mandante dell'attentato incendiario. Sarebbe un commerciante locale di prodotti  ittici.  I forti contrasti, forse di carattere concorrenziale o finanziario, con uno o più operatori della zona lo avrebbero spinto ad organizzare  l'attentato. 

Condividi.

Notizie correlate