(VIDEO) RAVENNA: Diritti LGBT, alla manifestazione retrofront di Forza Nuova

Con dure parole i manifestanti hanno accompagnato l’allontanamento, da parte delle forze dell’Ordine, dei militanti di Forza Nuova che hanno fatto irruzione nella manifestazione in svolgimento ieri pomeriggio in Piazza del Popolo a Ravenna per la difesa dei diritti delle persone. Lo scopo dell’incontro era quello di rivendicare la riconoscibilità delle persone omosessuali e contro le tutele per i figli delle famiglie omogenitoriali.  Il corteo colorato era organizzato dal gruppo Over the Rainbow ed era sostenuto da diversi gruppi e associazioni, trai quali Arcigay Frida Byron Ravenna e Tagliatelle in piedi. La manifestazione si è svolta tranquilla tra striscioni e palloncini colorati sino all’arrivo di una ventina di militanti della sezione ravennate di Forza Nuova che hanno alzato uno striscione con scritto “La natura ce l’ha insegnato: un bimbo da 2 omosessuali non è mai nato”. Come si vede nelle immagini sono intervenute le divise per allontanare il gruppetto tra le urla dei manifestanti e alla fine il tutto ha avuto risvolti abbastanza tranquilli. Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, ha commentato come il blitz di Forza Nuova sia  stata una cosa inaccettabile ed ha aggiunto che ne vanno attentamente vagliati i possibili profili di illegalità. Il primo cittadino ha chiesto al Prefetto Francesco Russo che vengano valutate ed eventualmente perseguite possibili azioni illegali compiute ieri nel cuore di Ravenna, contro una libera manifestazione di cittadine e cittadini.

Condividi.

Notizie correlate