(VIDEO) RIMINI: Inquietanti scenari dietro la rissa da far-west

Sarebbe stato un regolamento di conti, la causa scatenante della zuffa con coltelli che ha caratterizzato nelle scorse ore il centro storico di Rimini. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, quella scena da far-west, che tanto ha impressionato l'opinione pubblica, non sarebbe che l'ultima con protagonisti i due magrebini. L'accoltellatore è stato arrestato, ma non per i fatti che vediamo in video, bensì per un altro episodio di cronaca, per un'aggressione avvenuta sempre in centro a Rimini la notte tra sabato e domenica.

Erano infatti circa l'1.40 di notte, quando un altro giovane nordafricano era rimasto sull'asfalto per un accoltellamento. Secondo quanto ricostruito, la rissa in pieno giorno sarebbe un vero e proprio agguato, una vendetta di un amico del primo ferito. Il 27enne, che si è, come di consueto, difeso con l'arma da taglio, era stato sùbito bloccato dalla Polizia Municipale accorsa sul posto, insieme al suo avversario, arrestato anche lui ma per spaccio di droga. Dopo gli arresti dell'Operazione Kebab Connection, la città di Rimini sembra quindi di nuovo interessata da una sorta di guerra tra bande rivali che si contendono le zone in cui spacciare droga. Gli investigatori sono però al lavoro per capire davvero cosa stia succedendo e per ricostruire quanto accaduto sia la notte del primo ferimento che durante il far-west in pieno giorno. (Ludovico Luongo)

Condividi.

Notizie correlate