CESENA: Privatizzazione Fiera, interesse per il 40% – VIDEO

Sarebbero tante la manifestazioni di interesse per rilevare il 60% delle azioni di Cesena Fiera. Un'idea di cui si parla da tempo, per una realtà che al momento è interamente in mano pubblica, nella figura dell'amministrazione comunale della città malatestiana. Già da qualche anno l'idea di aprire ai privati era stata sponsorizzata dal primo cittadino Paolo Lucchi e dall'attuale presidente della fiera Renzo Piraccini. L'obiettivo che ci si pone è quello di dare nuova linfa per fare crescere ancora di più Macfrut che cerca una scena internazionale. Al momento ci si è rivolti alle realtà del settore agricolo e ortofrutticolo che insieme ad altre realtà, tra cui anche Rimini Fiera, si sono dette pronte a rilevare il 40% delle azioni, molto vicino quindi all'obiettivo del 60. Per ora, oltre ai già citati, si sarebbero detti interessati Alimos, la Banca di Credito Cooperativo Romagnolo, il consorzio “Il Biologico” e Conip, la realtà che si occupa di imballaggi in plastica. Si cercano quindi altri privati volenterosi, che oltre a potenziare e sostenere Macfrut dovranno proseguire nello sviluppo anche per i padiglioni di Pievesestina che di recente sono stati interamente rinnovati con lavori di diversi milioni di euro. Una cosa è certa: spazi per i campanili non ci sono. Solo una maggiore sinergia tra vari attori del territorio potranno rendere la Romagna competitiva sulla scena globale.

Condividi.

Notizie correlate