trevi_lavoratore

CESENA: Trevi, migliorano i conti

Dopo aver registrato nel secondo trimestre dell’esercizio corrente una pesante perdita nella realizzazione di un impianto di perforazione petrolifera su piattaforma in mare il Gruppo Trevi sta rientrando in un regime di attività normale. Lo stanno a dimostrare non solo i Ricavi Totali conseguiti per 355 milioni di Euro, ma soprattutto il M.O.L. di 32,8 milioni e il Risultato Operativo di quasi 16 milioni. Detti margini sono in linea, in valore assoluto, con quelli dello stesso trimestre dell’anno precedente. Il Gruppo aveva previsto di poter realizzare nel trimestre margini ancor migliori. Ciò non è stato possibile per il permanere nel settore Oil & Gas di pressioni competitive sui prezzi e il rinvio dell’assegnazione di alcuni nuovi ordini. Nel settore fondazioni permane in generale un clima positivo con volumi e margini in miglioramento rispetto al primo semestre; tuttavia non sono mancati specifici problemi su alcuni paesi in cui il settore ha sviluppato commesse. Di conseguenza la guidance per l’anno in corso viene rivista come riportato di seguito. La società prevede per l’ultimo trimestre dell’esercizio in corso un incremento importante del volume dei ricavi rispetto ai trimestri precedenti; questi sembrano destinati a superare i 400 milioni di Euro. La stima trova supporto nel Portafoglio Ordini, che ammonta al 30 settembre a circa € 1.117,2 milioni, con un incremento del 5,3% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (+1% rispetto al 31 dicembre 2014).

Condividi.

Notizie correlate