EMILIA ROMAGNA: Ecco cosa fanno le aziende (in crescita) straniere – VIDEO

Se da una parte Londra ha per la prima volta un sindaco musulmano di origine pakistana, dalle nostre parti continua la crescita delle imprese guidate da cittadini stranieri. Secondo l'ultimo studio di Unioncamere-Emilia Romagna, tali realtà sono diventate ben 44.765, pari all'11% del totale e cresciute del 2,8 % equivalenti a più 1203 unità. La nostra regione si colloca come quindicesima sulla scala nazionale per questa classifica, considerando che in Italia le società a guida straniera sono cresciute del 4,4%. Ma di cosa si occupano gli immigrati nel nostro paese? In primis i servizi, con realtà cresciute di quasi il 6%, poi il commercio (+4,4) e la ristorazione + 8,2%. Leggero calo invece per le costruzioni – 0,9% ma aumenta anche l'agricoltura con un +5,2%. Sulla forma giuridica maggiormente impiegata vince di gran lunga la ditta individuale che costituisce l'83,7 % del totale. Nelle aziende restanti, un 13% è fatto di società di capitali (realtà che cresce in maniera sostenuta) mentre chiudono i consorzi con il 2,4. E' ancora presto affinché anche da noi un cittadino di origine straniera vada a ricoprire una posizione pubblica importante ma di certo questi dati indicano chiaramente un mutamento della società nettamente inarrestabile.

Condividi.

Notizie correlate