EMILIA ROMAGNA: Imprese, lieve crescita nel secondo trimestre – VIDEO

E' una lieve accelerazione della crescita quella che emerge in questi giorni per l'economia dell'Emilia Romagna. Secondo le consuete analisi realizzate da Uniocamere, nel secondo trimestre dell'anno le imprese attive sono aumentate di 1888 unità, con un piccolo + 0,5 sul trimestre precedente. Dati contenuti che portano il dato totale a 462.012 realtà, aumentate di 1860. A segnare il rialzo le ditte individuali (1143) e le società di capitale (+843). Analizzando il tipo di realtà, sono state aperte più imprese nel commercio e nel settore alloggio e ristorazione mentre un timido segnale positivo arriva dal comparto dell'edilizia che ha visto aprire 189 nuove società. L'andamento della consistenza delle imprese registrate regionali si conferma lievemente peggiore rispetto a quello nazionale che nel trimestre ha segnato una incremento più ampio (+0,5%). Gli effetti della crisi risultano ancora evidenti nella lievissima crescita (+0,1%) delle imprese della manifattura e nel leggero calo di quelle del trasporto e magazzinaggio. “Gli effetti del ciclo economico – rileva Unioncamere – si manifestano con ritardo sulla demografia delle imprese. La fine della recessione appare dalla riduzione della mortalità. La lenta ripresa in corso sostiene una modesta tendenza positiva. Il segnale più interessante che emerge dai dati del trimestre pare essere la crescita delle ditte individuali. Ma per un sostanziale aumento della natalità sarà necessaria un'ampia e duratura ripresa”

Condividi.

Notizie correlate