EMILIA-ROMAGNA: Sempre più imprese straniere, +2,9 per cento in un anno – VIDEO

Continuano a crescere le imprese straniere in Emilia-Romagna, che al 30 giugno hanno raggiunto quota 45.330 (l’11,0 per cento del totale) con un aumento in un anno di 1.276 unità, +2,9 per cento in un anno, mentre gli effetti della crisi economica riducono ancora dello 0,9 per cento l’insieme delle altre aziende regionali. Un aumento comunque inferiore alla media italiana (+4.1 per cento), nel Paese le straniere superano quota 508 mila. Questi sono i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio (InfoCamere) elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna. La tendenza positiva è data innanzitutto dalle ditte individuali (+826 unità, +2,2 per cento) che costituiscono l’83,2 per cento delle imprese straniere. Un altro supporto è giunto dalla crescita molto più rapida delle società di capitale, in crescita soprattutto le cooperative e i consorzi (+4%). Per quanto riguarda i settori, la crescita nei servizi (+1.195 imprese, +5,5 per cento) traina quella complessiva ed è determinata soprattutto dall’aumento dal commercio e della ristorazione. In continua espansione anche le attività dei servizi per la persona. In uno dei comparti più colpiti dalla crisi, quello delle costruzioni, le imprese straniere contengono la tendenza negativa.

Condividi.

Notizie correlate