wpid-credito-di-romagna-2.jpg

FORLÌ: Rimossi i vertici del Credito di Romagna

Ancora guai per il Credito di Romagna. Dopo il commissariamento del 2010, arriva una nuova batosta per l’istituto bancario forlivese fondato nel 2004. La Banca d’Italia ha rimosso il consiglio d’amministrazione e i sindaci della banca. Si tratta del cosiddetto removal, nuovo strumento che permette all’ente di vigilanza di azzerare il governo delle banche. Il motivo alla base della decisione risiederebbe nel fatto che la banca non avrebbe dal 2010 soddisfatto le richieste di Palazzo Koch, tra cui attuare un ricambio della dirigenza e allearsi con altri istituti di credito. A breve sarà convocata un’assemblea ordinaria dei soci per la nomina dei nuovi vertici, approvati dalla Vigilanza, che dovranno seguire le linee guida imposte dalla Banca d’Italia. 

Condividi.

Notizie correlate