cassa-di-risparmio-ravenna1-610x400.jpg

RAVENNA: Carira, utile semestre sale a 9,5 mln, +1,5%

Utile in crescita, nel semestre, per la Cassa di Risparmio di Ravenna Spa, capogruppo dell'omonimo privato ed indipendente gruppo bancario, presieduto da Antonio Patuelli. La Cassa ha messo a segno un utile netto di 9 milioni e 500 mila euro (+1,5%) "pur in uno scenario nazionale ed internazionale non favorevole, con le richieste di ulteriori rafforzamenti patrimoniali da parte delle Autorità di Vigilanza europee" come si legge in una nota. La raccolta diretta è stata di 4.032 milioni di euro (+8,6%), la raccolta globale di 8.443 milioni di euro (+5,9%), gli impieghi a 3.127 milioni di euro (+2,9%) mentre il numero dei conti correnti si è incrementato del 4,3%. Le sofferenze nette sono risultate del 3,1% degli impieghi, "dopo più che prudenziali accantonamenti". I coefficienti di Vigilanza sono "ben superiori a quelli richiesti dalle normative europee" con il Common Equity Tier 1 al 16,12%, il Total Capital Ratio. "Il tutto senza valorizzare il cospicuo patrimonio immobiliare – spiega il comunicato – Inoltre la Cassa di Ravenna, assai prudenzialmente, non detiene titoli né obbligazionari esteri, né azionari esteri". Tutte le società del Gruppo Cassa di Ravenna hanno chiuso i rispettivi bilanci semestrali in utile, così come il bilancio consolidato. Infine, la Cassa informa come nel primo semestre del 2016 si sia aperta l'ispezione ordinaria della Banca d'Italia che si è conclusa con esito positivo.

Condividi.

Notizie correlate