RAVENNA: Salta l’accordo per Versalis – VIDEO

Non è arrivata a conclusione la trattativa e quindi il fondo Sk Capital non acquisirà la quota di maggioranza di Versalis. Sembrava dovesse essere l’ultima formalità da espletare quella della firma ma è arrivata nelle ultime ore la notizia governativa che Eni ha messo fine alla trattativa con il fondo americano per la cessione della quota e quindi un nulla di fatto per il passaggio societario. Per Ravenna una notizia positiva visto che vi erano preoccupazioni per quello che poteva essere il futuro dell’azienda del polo chimico che impiega nella cittadina bizantina 720 persone, dei quali ampia parte impegnati nella ricerca.  La trattativa era ferma da mesi perché si cercava il compromesso che mantenesse comunque una guida italiana e quindi la garanzia per 5 anni di apertura degli stabilimenti, compreso quello ravennate e la conferma per tre anni conferma del personale, con investimenti per 1,2 miliardi di euro, indispensabili per garantire anche il passaggio alla chimica verde. Ora si attendono gli investimenti promessi in un’area così altamente vocata alla chimica perché ricordiamolo che a Ravenna ci sono poco meno di duemila persone impegnate all’interno di una decina di grandi realtà produttive del polo chimico. Non passerà nelle mani della Sk Capital la ravennate Versalis. La notizia è arrivata nelle ultime ore e, dopo l’iniziale contentezza nel territorio, si attendono gli investimenti nel polo chimico.

Condividi.

Notizie correlate