Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
economia

RIMINI: Chiusi in tre anni 600 negozi, “Basta centri commerciali” | VIDEO


“Sempre più centri commerciali, sempre meno piccoli negozi in città”. È questa in estrema sintesi l’analisi di Federmoda e Confcommercio Rimini riguardo ai drammatici dati presentati sul commercio della provincia. In tre anni 600 negozi hanno chiuso. 2.600 i posti di lavoro persi per le saracinesche abbassate. Chi ha passeggiato per il centro storico di Rimini negli ultimi anni ha notato un frequente turnover. Attività lampo che hanno aperto e chiuso nel giro di pochi mesi. Quell’affitto troppo caro da sostenere quando le buste della spesa che girano per il Corso sono sempre più magre. Tranne che nei grandi magazzini.

“Nel triangolo tra Savignano, Pesaro e San Marino sono almeno dieci i centri commerciali fioccati”, sottolinea il presidente di Federmoda Gianmaria Zanzini, che aggiunge: “come risultato abbiamo ottenuto più cemento, più traffico e la desertificazione dei centri storici e dei piccoli paesi”. Secondo i dati riportati dalle associazioni di categoria, un posto di lavoro creato negli iper comporta la perdita di 4 o 5 posti di lavoro nei piccoli negozi. Ma il dito viene puntato anche alla merce contraffatta, una piaga tipicamente riminese, che ha origine nella criminalità organizzata. “Opinione pubblica e amministrazioni comunali devono interessarsi di più a questi temi”, sollecita Federmoda.