RIMINI: In impennata le azioni della Fiera – VIDEO

Buone notizie per gli azionisti di Rimini Fiera. Sono infatti in arrivo una pioggia di milioni dovuti ad un'impennata del valore delle azioni registrati dalla società che, giusto pochi giorni fa, ha approvato una proposta di dividendo ordinario pari a 9,46 centesimi per azione, contro i 6 centesimi e mezzo del 2015, che porterà quindi alla ridistribuzione di oltre 4 milioni di euro. Soldi, tuttavia, che non finiranno nelle tasche dei soci ma serviranno a pagare le rate del mutuo da 42 milioni da versare a Unicredit per la costruzione del nuovo Palas. Un aiuto, quindi, non da poco per Comune, Provincia e Camera di Commercio visto che la precedente rata del 2014 era stata congelata per mancanza di fondi. Anno difficile il 2014, con un bilancio che faceva impallidire gli azionisti e lasciava immaginare scenari catastrofici per la Fiera, tra i quali anche la privatizzazione vista, in tempi di vacche magre, come panacea di tutti i mali. Un'operazione, quella offerta ai privati, da 40 milioni di euro con la messa in vendita di quasi il 50% del capitale sociale.  Negli ultimi due anni, invece, i conti sembrano essere tornati in ordine tanto da, se non scongiurare, almeno posticipare il processo di privatizzazione che, in principio era previsto per il mese di marzo ma che, alla luce dei nuovi numeri, è stato rinviato a data da destinarsi. 

Condividi.

Notizie correlate