ROMAGNA: Economia e lavoro tra luci e ombre – VIDEO

Fino al 16 agosto si lavora per pagare le tasse. Questo il succo di uno studio, realizzato dalla CNA, che analizza la situazione globale del peso della tassazione sulle imprese. Secondo il “Rapporto 2016 – Comune che vai fisco che trovi” il cosiddetto “total tax rate” si afferma in Italia al 60,9% in lieve calo rispetto al 2015 in cui segnava 62,2. L'esempio lo si ha con un'impresa manifatturiera tipo con 4 operai ed un impiegato. Su 50000 euro di di reddito, ne rimangono di guadagno solo 18000. In Romagna la provincia in cui l'indicatore è più alto risulta essere Forlì-Cesena con il 62,7%, seguono Rimini e infine Ravenna. In questo contesto arrivano poi anche dati sull'andamento del mercato del lavoro. Secondo uno studio del sindacato UIL, nel primo trimestre 2016 le ore di cassa integrazione, nella provincia di Forlì-Cesena, si sono attestate a oltre un milione e sessantamila circa, in calo dell'8% sul 2015, mentre analizzando i singoli mesi è emerso un aumento del 35% di ore a marzo rispetto a febbraio. Non ultimo l'esplosione dell'utilizzo dei voucher. In provincia nel 2015 ne sono stati utilizzati per ben un milione e trecentomila ore. Tra le varie richieste, il sindacato chiede un alleggerimento del carico fiscale, rivalutare le pensioni e riformare le legge Fornero.

Condividi.

Notizie correlate