ROMAGNA: Wind jet, dopo il fallimento arrivano i provvedimenti per i vertici – VIDEO

Quattro anni fa scattò lo stop ai voli per la compagnia aerea siciliana Wind jet, che operava anche sugli scali romagnoli di Forlì e di Rimini. Il blocco delle attività aveva lasciato senza lavoro 500 persone e a terra migliaia di viaggiatori. Dopo le indagini della Procura di Catania sul fallimento della società e sul “buco” di 238 milioni di euro, in questi giorni sono arrivati i primi provvedimenti per i dirigenti della compagnia. Antonio Pulvirenti, numero uno della compagnia ed ex presidente del Catania Calcio, è stato posto agli arresti domiciliari, stesso provvedimento per l’amministratore delegato Stefano Rantuccio. Secondo le indagini della Guardia di Finanza i vertici di Wind jet avrebbero portato avanti alcune operazioni illecite per occultare le ingenti perdite di bilancio. La Procura ha sequestrato fondi per cinque milioni di euro e iscritto nel registro degli indagati 14 persone. 

Condividi.

Notizie correlate