Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

politica


RIMINI: Rimborsi M5S, parla l'ex compagno "La Sarti sapeva tutto" | VIDEO Politica

RIMINI: Rimborsi M5S, parla l'ex compagno "La Sarti sapeva tutto" | VIDEO

“Si è vero, ho cancellato io quei bonifici, ma con Giulia Sarti al mio fianco” Questa la difesa di Andrea Bogdan Tibusche, il 37 rumeno accusato di aver sottratto alla deputata grillina 35 mila euro, molti di questi destinati ai famosi rimborsi per il microcredito. Il caso è ormai in testa alle cronache da diversi giorni e riguarda non solo la Sarti, ma diversi deputati del movimento 5 stelle che, secondo un’inchiesta, avrebbero in un primo momento versato il denaro, salvo poi annullare i bonifici pochi giorni dopo. E proprio su questo aspetto in particolare si concentra il caso della deputata riminese, candidata al parlamento nelle elezioni del prossimo 4 marzo. Dai resoconti bancari emerge chiaramente come la Sarti abbia effettuato diversi versamenti al fondo per il microcredito, per un totale di 23mila euro, ma altrettanto chiaramente, si nota come quei bonifici siano stati annullati poco dopo. E qui stanno i problemi per l’ex fidanzato e collaboratore della Sarti che, a questo punto, risulta indagato per appropriazione indebita. Indagine che nasce quindi dall’accusa della deputata, che si dice sconvolta da quanto accaduto e si è presentata in questura per scaricare la patata bollente sull’ex compagno. Naturalmente spetterà ora alla magistratura stabilire quale sia la verità: se quella della Sarti, raggirata dal proprio fidanzato o se quella di Andrea Tibusche, trasformato in capro espiatorio. Nel frattempo la pentastellata ha annunciato l’autosospensione dal Movimento anche se resta, ovviamente, candidata per una poltrona alla Camera. È stato interrogato alla Procura della Repubblica a Rimini, fino alle 4.30 di notte, Bogdan Andrea Tibusche. Agli inquirenti, da indagato per appropriazione indebita aggravata dall'ospitalità e dalla coabitazione con la deputata, ha consegnato una serie di documentazioni, tra cui messaggi, chat e corrispondenza al vaglio del tecnico informatico incaricato dalla Procura. Difeso dall'avv.Mario Scarpa, Bogdan è stato sentito dagli agenti della squadra mobile e dal sostituto procuratore Davide Ercolani, che sulla vicenda non rilascia dichiarazioni. "Il verbale di interrogatorio di Bogdan per il momento è secretato perché come ben si può intuire potrebbero esserci implicazioni di altro genere, informazioni anche estranee all'attuale vicenda processuale". Così l'avvocato Mario Scarpa, difensore Bogdan Andrea Tibusche. "Abbiamo presentato delle valide spiegazioni, - ha detto il legale - con documenti alla mano, e che secondo noi hanno il loro peso, ma visto che si tratta di una vicenda ancora fluida preferisco non dare dettagli in merito". Infine il difensore non esclude un ulteriore interrogatorio in Procura del proprio assistito per meglio chiare alcuni aspetti. 


RIMINI: Rimborsopoli M5S, la deputata Giulia Sarti accusa l'ex, "sottratti 20mila euro" | VIDEO Politica

RIMINI: Rimborsopoli M5S, la deputata Giulia Sarti accusa l'ex, "sottratti 20mila euro" | VIDEO

Novità sul caso Rimborsopoli del Movimento 5 Stelle e sulla candidata riminese alla Camera, Giulia Sarti. Pare infatti, stando ad agenzie di stampa che fanno riferimento a fonti interne al Movimento, che la pentastellata romagnola si sia rivolta alla Questura per denunciare il suo ex fidanzato quale responsabile dei suoi rimborsi truccati. La giovane deputata è finita nel ciclone scatenato da una inchiesta delle Iene che punta il dito contro dieci grillini, tra cui Sarti, “rei” di aver falsificato i bonifici con cui avrebbero restituire parte del loro stipendio al Fondo per il microcredito, in base agli accordi dei Cinquestelle. Luigi Di Maio per ora ha messo all’indice otto dei suoi, ammettendo il fatto. Tra questi nomi non risulta però Giulia Sarti che vive queste ore in una sorta di stand-by. La riminese avrebbe detto ai vertici grillini che a truccare i suoi rimborsi sarebbe stato l’ex fidanzato, difendendo il proprio operato. Si parla di una cifra attorno ai 20mila euro. Secondo alcune fonti interne al Parlamento, Sarti avrebbe subìto delle pressioni per rivolgersi alla Polizia. Voci però smentite dai Cinquestelle.



RETTIFICA: Ci scusiamo con l'on. Berselli, le sue parole travisate in un nostro servizio Politica

RETTIFICA: Ci scusiamo con l'on. Berselli, le sue parole travisate in un nostro servizio

In merito al servizio andato in onda ieri nei nostri telegiornali, realizzato dall'emittente partner TRC Bologna, in cui vi abbiamo mostrato l'intervista a Filippo Berselli, in corsa per la Camera in forze a Casapound, dobbiamo rettificare un nostro grave errore. Per un disguido tecnico una frase è stata erroneamente tagliata stravolgendo il senso delle sue parole. Filippo Berselli ha detto testualmente "Le leggi razziali non sono state un errore, sono state un orrore". Ci scusiamo quindi con l'on. Berselli e con voi telespettatori.


FORLÌ: Rimborsopoli M5S, dura la replica di Di Battista, "Partiti sanguisuga" | VIDEO Politica

FORLÌ: Rimborsopoli M5S, dura la replica di Di Battista, "Partiti sanguisuga" | VIDEO

"Sbagliano sempre, quest partiti sanguisuga. Appena abbiamo un problema interno che riguarda il codice di autoregolamentazione etico del M5s, non il codice penale, dato che ci odiano (fanno bene, gli aboliremo tutti i privilegi in 48 ore), iniziano con la bava alla bocca a dire andiamo a sbranare i 5 stelle". Lo ha detto Alessandro diBattista nella tappa romagnola del tour elettorale. "Esagerano e non capiscono che creano un effetto boomerang: prima tanti italiani mica credevano che i 5 stelle restituiscono i loro stipendi inserendoli in un fondo a sostegno della piccola e media impresa: 'Figuriamoci se un parlamentare, un senatore è capace di tagliarsi lo stipendio'. Oggi tutti sanno che alcuni del M5s non hanno restituito tutto quello che avevano dichiarato di ridare, ma la forza 5S ha restituito al popolo italiano 23 milioni e oggi lo sanno tutti. E' incredibile quanto la loro ossessione sui 5s gli ricaschi sempre addosso. Perché hanno paura e per questo sguinzagliano certi giornalini che evidentemente sono la stessa cosa dei partiti politici".


Notizie recenti