CESENA: Ex Zuccherificio, si infiamma il dibattito – VIDEO

La denuncia è partita dal Movimento civico Cesena Siamo Noi e da giorni la questione infiamma il dibattito politico. Si parla della zona dell’ex-Zuccherificio, un’area che ha visto aumentare esponenzialmente il livello di degrado, nonostante dovesse nei piani costituire uno dei quartieri fiore all’occhiello della città malatestiana. Tanti locali sfitti, ma soprattutto persone che vivono sotto i porticati senza un tetto sulla testa. Alcuni di loro sono Rom, ma ci sono anche anziani malati. Ieri sera si è tenuta una riunione tra residenti e negozianti, che hanno formato un comitato per fare pressione sull’amministrazione comunale. Dal canto suo, il Comune ha appena comunicato di avere attivato il piano straordinario in tre step per riqualificare l’area. Nel dettaglio, due commercianti si sono fatti avanti per occupare i locali sfitti, che il Comune chiede in comodato d’uso ai proprietari. Si è tenuto l’incontro con i residenti, il piano del Comune è di collocare attrezzature per l’infanzia e creare un programma di eventi. Infine, l’amministrazione ha annunciato di avere programmato un impianto di illuminazione e un sistema anti-intrusione nel parcheggio Machiavelli, particolarmente soggetto a degrado e bivacchi. Nei giorni scorsi Gilberto Zoffoli, capogruppo di Libera Cesena, ha proposto di spostare temporaneamente le persone rom, in attesa di varare un piano organico. Paolo Zanfini, segretario del Pd cesenate, ha appoggiato l’idea di un campo nomadi. I Liberaldemocratici, per bocca di Luigi Di Placido, chiedono una svolta per il problema, aggiungendo che si tratta di un intervento tardivo ma comunque necessario.

Condividi.

Notizie correlate