FORLÌ: Drei choc, assessori tutti dimissionati – VIDEO

“L'attuale 'giunta Drei' non esiste più. Ho comunicato poco fa ai vari assessori comunali di avere revocato tutte le loro deleghe, avocandole a me”. E' il succo della conferenza stampa convocata a sorpresa dal sindaco di Forlì, Davide Drei. “In questi ultimi tempi – ha spiegato – si sono verificati diversi fatti che hanno dimostrato come la compagine politica che aveva portato la maggioranza dei forlivesi ad eleggermi sindaco, era andata, a causa di tensioni e mancanza di chiarezza, perdendo quella spinta, quella coesione di percorsi e obiettivi senza i quali non si può governare bene. Io invece intendo fare il sindaco a testa alta, col massimo impegno e nella più assoluta trasparenza”. Riferimento a recenti vicende che avevano messo in dubbio l'operato di alcuni componenti la giunta, sino ad arrivare a voti contrari in consiglio e a un esposto su un appalto (per assegnare un incarico di gestione del verde) presentato in procura da esponenti della stessa compagine politica che forma la maggioranza, di centrosinistra, Drei.

“Intendo risolvere questa crisi istituzionale al più presto. Verificare assieme alle forze politiche che mi sostengono se ci sono le condizioni per un forte rilancio dell'attività di governo, con un forte sostegno al sindaco e alla nuova giunta e un forte asse di relazioni che ci permettano di amministrare in modo efficace”. Il sindaco ha spiegato che presenterà al prossimo consiglio comunale, convocato per il 14 giugno, la nuova squadra con cui chiedere la fiducia. A chi gli chiedeva se ha considerato anche l'ipotesi di dimettersi Drei ha replicato in modo categorico: “no. Sono momenti molto difficili per il comune di Forlì, e la gestione di un commissario per la normale amministrazione sarebbe un grave danno per tutti i forlivesi. Ci sono progetti molto importanti che dobbiamo portare avanti”. Il sindaco fra questi ha sottolineato la riforma dell'amministrazione locale, “che deve sempre più ragionare di area vasta” e la costituzione della società “in house” per la gestione dei rifiuti.

Condividi.

Notizie correlate