FORLÌ: Per il Ridolfi arriva il pressing del PD – VIDEO

Fa preoccupare la situazione dell'aeroporto di Forlì. Questa volta è stato il parlamentare Marco di Maio a insistere perché  il sindaco Davide Drei e il prefetto Fulvio Rocco De Marinis convochino Air Romagna, la società che si è aggiudicata l'appalto del Ridolfi, per un incontro chiarificatore. I tempi per la riapertura dello scalo si sono costantemente allungati e ormai da mesi non si hanno notizie certe sull'andamento delle procedure di riapertura. La struttura del Ridolfi verte inoltre in stato di abbandono. Di Maio ribadisce che "come istituzioni pubbliche abbiamo fatto ogni sforzo possibile affinché la società fosse in condizioni di far ripartire l'aeroporto". Vogliamo ricordare che un solo soggetto partecipò al bando per la privatizzazione della gestione e oggi quel soggetto è l'unico a poter far riaprire o meno lo scalo. Enac, proprietaria dell'aeroporto e soggetto che ha realizzato il bando, sta cercando di facilitare il più possibile il lavoro della società. Il timore è che non ci siano, per il "Ridolfi", altre possibilità di riaprire. Di Maio lamenta una mancanza di informazioni proveniente dalla società di gestione  e sottolinea che sindaco e prefetto sono gli unici soggetti che hanno la possibilità di convocare i vertici di Air Romagna per un chiarimento. Il parlamentare inoltre aggiunge:  "serve che, chi ha l'onere di riaprire l'aeroporto lo faccia e chiarisca una volta per tutte le proprie intenzioni".  

Condividi.

Notizie correlate