RICCIONE: Consiglio comunale, terremoto in maggioranza. 4 addii – VIDEO

Terremoto in casa Tosi a Riccione. La maggioranza sta infatti perdendo pezzi: quattro i consiglieri in totale, due di Noi Riccionesi e due di Forza Italia che dicono basta. “Abbiamo deciso di fondare un nuovo, coeso e autonomo gruppo dal nome “Unione Civica Riccione”. Queste le parole dei ribelli che hanno subito messo in crisi l'intero consiglio comunale nei giorni scorsi. Si tratta di Filippo Urbinati, Fabio Mercatelli, Francesco Montalto e Michele Mingucci. L'intento dei quattro attraverso tale nuovo gruppo è quello di essere più indipendenti dal sindaco di Riccione Renata Tosi e di pesare di più all'interno del consiglio quando è il momento di prendere determinate decisioni. Evidentemente si sono stancati di dire sempre sì i quattro secessionisti. “Spingeremo fuori le interferenze che tolgono spazio ai cittadini” dicono. Rimarranno in maggioranza a supporto del primo cittadino quindi ma d'ora in poi nulla sarà più così scontato. Deciso l'affondo del Pd che, dopo le espulsioni di fatto o richieste, di Lele Montanari e Davide Rizzoli, parla di “un gigante dai piedi d'argilla che non è mai stato un buon investimento ed in tanti oggi se ne stanno accorgendo”. Una maggioranza sempre più fragile a causa anche delle dimissioni dell'assessore al bilancio Roberto Monaco per motivi personali. Intanto il sindaco Tosi ha ricevuto recentemente un avviso di garanzia per omissione in atti d'ufficio in quanto non avrebbe, lo scorso anno, disposto un'ordinanza temporanea di divieto di balneazione in un tratto specifico del litorale riccionese. 

Condividi.

Notizie correlate