wpid-IMG_0118.JPG

ROMA: I balneari romagnoli in piazza contro la Bolkestein

Anche i balneari romagnoli, partiti dalla Riviera con diversi pullman, sono scesi in piazza oggi a Roma per dire no alla Bolkestein, la direttiva europea che punta a mettere all’asta le concessioni demaniali delle spiagge a partire dal 2020. In mattinata i rappresentanti degli imprenditori si sono confrontati con il ministro agli Affari regionali Enrico Costa, che ha rassicurato gli interlocutori promettendo altri incontri che potrebbero sfociare in un’iniziativa legislativa del governo. La richiesta dei balneari è chiara: ottenere una proroga di almeno 30 anni. “Riteniamo che la Bolkestein non debba essere applicata in Italia e fino a oggi da parte del governo c'è stata troppa debolezza nei confronti dell'Europa”, ha detto Marco Scajola, coordinatore del tavolo interregionale, durante la manifestazione a cui ha partecipato anche il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri.

Condividi.

Notizie correlate