ROMAGNA: Domani si vota per il ballottaggio in tre città, tutte le informazioni – VIDEO

Sono tre le città romagnole – Ravenna, Cattolica e Cesenatico – in cui domani si torna a votare per eleggere il sindaco al turno di ballottaggio. A Ravenna si sfidano Massimiliano Alberghini, candidato del centro-destra, e Michele De Pascale, centro-sinistra. A Cattolica Sergio Gambini (centro-sinistra) e Mariano Gennari (Movimento 5Stelle). A Cesenatico Roberto Buda (lista civica) e Matteo Gozzoli (centro-sinistra). Si vota dalle 7 alle 23, poi si aprirà la fase di scrutinio. Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. Per stabilire la composizione del consiglio comunale si tiene conto dei risultati elettorali del primo turno e degli eventuali ulteriori collegamenti (apparentamenti) nel secondo. Al turno di ballottaggio, la scheda elettorale di colore azzurro riporta i nomi dei due candidati sindaci e i simboli delle liste che li appoggiano. L’elettore esprime il voto tracciando un segno sul nome e cognome del candidato sindaco preferito, mentre non è consentito il voto disgiunto. Al ballottaggio possono votare gli elettori che abbiano compiuto 18 anni entro il 5 giugno 2016. Nel caso in cui la tessera elettorale non sia stata consegnata al proprio domicilio, sia stata smarrita o sia deteriorata e nel caso in cui abbia esaurito tutti gli spazi per l'apposizione del bollo che attesta il voto, occorre rinnovarla presentandosi all'Ufficio elettorale del proprio Comune. Gli elettori iscritti nella lista elettorale del seggio che si presenteranno muniti della propria tessera elettorale anche se priva di spazi per l'apposizione del bollo per la certificazione del voto, potranno essere ugualmente ammessi a votare regolarmente e a tale scopo i Presidenti di seggio saranno posti in condizioni di consentire il voto. Oltre alla tessera elettorale è necessario munirsi di carta d'identità, oppure altro documento di identificazione (con fotografia).

Condividi.

Notizie correlate