Tiro a segno montaguti_jpg

TIRO A SEGNO: Il Tiro a Segno di Forlì ha fatto tredici

Il Tiro a Segno ha fatto tredici. Sono infatti tredici i primi posti ottenuti dagli atleti del Poligono di Forlì alla terza gara regionale, che si è tenuta a Bologna in due turni: il 19 e 20 marzo e poi il 2 e il 3 aprile.
Tredici ori e un buon numero di altri piazzamenti interessanti. Paolo Montaguti e Elena Di Cicco si confermano le teste di ponte del Tiro a Segno di Forlì, ma ci anche altri talenti interessanti che bisogna tenere d’occhio. Ne è sicuro il Presidente del Poligono Widmer Parissi, che ha a sua volta gareggiato in questa tornata nella carabina libera 3 posizioni, ottenendo un terzo posto. “Dopo due anni di stop ho ricominciato a gareggiare. Non è andata benissimo, ma conto di poter migliorare nelle prossime gare”. Positivo il commento del Presidente Parissi sui suoi ragazzi. “Ci possiamo considerare soddisfatti, anche se ci sono comunque margini di miglioramento per tutti. Buone le prestazioni di Elena Di Cicco e soprattutto di Paolo Montaguti che, con l’esperienza che ha, è una spanna sopra a tutti. Bellissimi anche i risultati di Roberto Tappi e di Martina Mainetti. Sono soddisfatto anche di Mirko Lega, che si è gettato da poco nelle gare e ha già dei bei punteggi”. È un buon periodo per il Tiro a Segno di Forlì, che vede anche un aumento delle iscrizioni: “È davvero una bella cosa” commenta Parissi “Le nuove iscrizioni testimoniano il successo della nostra realtà e la nascita di una nuova generazione di tiratrici e tiratori del Poligono di Forlì”.
Tutti i primi posti. Elena Di Cicco è arrivata prima nella carabina a metri 10 – juniores donne j1 – 40 colpi e nellla carabina sportiva 3 posizioni – juniores donne – j1 – 60 colpi; Angela Hauschild ha ottenuto il primo posto nella carabina a metri 10 – master donne – gm – 40 colpi; Paolo Montaguti è giunto primo nella carabina a metri 10 – uomini – gruppo a – 40 colpi e nella carabina libera 3 posizioni – uomini – gruppo SA, 120 colpi; primi anche Roberto Tappi e Riccardo Rinaldi nella carabina a metri 10 – uomini – 40 colpi, rispettivamente nel gruppo C il primo e nel gruppo B il secondo; oro anche per Valentino Mariani nella carabina libera 3 posizioni – uomini – gruppo B – 60 colpi; primo anche Vittorio Nocilli nella carabina libera a terra, master uomini – GM – 60 colpi; Giulia Mainetti è arrivata prima nella carabina sportiva a terra – juniores donne – j2 – 60 colpi; oro per Martina Mainetti nella pistola a metri 10 – juniores donne – j2 – 40 colpi e nella pistola sportiva a 25 metri – juniores donne – j2, 60 colpi;tra i diversabili, Jacopo Cappelli è giunto primo nella carabina sportiva a terra – 60 colpi.
Gli altri risultati. Nella carabina a metri 10 – juniores donne – j2 – 40 colpi, terzo posto per Giulia Mainetti e sesto per Ilaria Pazzi. Nella carabina a metri 10 – juniores uomini – j2 – 40 colpi, bronzo per Giulio Orioli; nono posto per Luca Cenesi. Bronzo anche per Anatoliy Gusev nella carabina a metri 10 – juniores uomini – j1 – 40 colpi. Nella carabina a metri 10 – ragazzi – 40 colpi, terzultimo e penultimo posto (decimo e undicesimo) per Vittoria Ravaioli e Federico Fontana.
Nella carabina libera tre posizioni – juniores uomini – j2 – 60 colpi, secondo posto per Luca Cenesi. Terzo posto per il già citato Presidente Widmer Parissi nella carabina libera tre posizioni – master uomini – GM – 60 colpi.
Nella carabina libera tre posizioni – uomini – gruppo B – 60 colpi, il punto più alto del podio è andato, come detto, al forlivese Valentino Mariani; il terzo posto è andato, invece, all’altro forlivese Riccardo Rinaldi.
Nella carabina libera a terra – uomini – gruppo C – 60 colpi, secondo posto per Paolo Montaguti, che ha letteralmente fatto incetta di medaglie in questa tornata. Secondo posto anche per Valentino Mariani nella carabina libera a terra – uomini – gruppo SA – 60 colpi, ad appena due punti dalla vetta della categoria, che però è andata al riminese Wilky Poggiali con 575 punti.
Nella pistola a metri 10 – allievi – 20 colpi, ottavo e nono posto rispettivamente per Martina Pazzi e Letizia Bianchi. Nono posto anche per Lisa Bertaccini nella categoria pistola a metri 10 – donne, gruppo B – 40 colpi. Nella pistola a metri 10 – juniores donne – j2 – 40 colpi, categoria che ha visto la vittoria di Martina Mainetti, sesto posto per Alessia Carullo. Terzo posto per Lucia Gasparri nella pistola a metri 10 – juniores donne – j1 – 40 colpi.
Nella pistola a metri 10 – uomini – master uomini – M – 40 colpi, undicesimo posto per Giuseppe Mainetti e ventiquattresimo per Claudio Cenesi. Nella pistola a metri 10 – uomini – gruppo B – 40 colpi, quinto posto per Matteo Ferretti e quattordicesimo per Luca Pretolesi. Nella pistola a metri 10 – uomini – 40 colpi – gruppo C, quattordicesimo posto per Mirko Lega e venticinquesimo per Alessandro Bravi. Nella pistola libera – uomini – gruppo C – 40 colpi, terzo posto per Luca Pretolesi e diciassettesimo per Alessandro Bravi. Nella pistola standard – master uomini – M – 25 metri – 60 colpi, dodicesimo posto per Giuseppe Mainetti. Nella pistola sportiva a 25 metri – 60 colpi – donne – gruppo B, quarto posto per Lisa Bertaccini.
Tra i diversamente abili, secondo posto per il forlivese Marco Galassi nella carabina a dieci metri – 40 colpi con 393 punti, ad appena un punto dalla vetta del podio, che è occupata dalla bolognese Elisa Menegon con 394 punti. Ottima prestazione anche per Jader Cavina con 391 punti. Quinto e ultimo posto per la forlivese Alessandra Donati con 352 punti.
Eccellente anche l’argento per Massimo Dalla Casa nella carabina a metri 10 – 60 colpi con 598 punti, ad appena due punti dal reggiano Massimo Croci, che ha conquistato l’oro con 600 punti netti. Alle spalle di Dalla Casa, l’altro forlivese Jacopo Cappelli, bronzo con 593 punti.
Nella carabina sportiva a terra – 50 metri – 60 colpi, l’oro è andato, come già detto, a Jacopo Cappelli con 577 punti, mentre il bronzo è rimasto in casa forlivese con la prestazione di Marco Galassi.

Condividi.