wpid-Unieuro-Forlì.jpg

BASKET: C’è l’insidia Bottegone per l’Unieuro

Torna in campo l’Unieuro e lo fa per affrontare una squadra, il Bottegone Pistoia, ben più insidiosa di quanto farebbe supporre la classifica: il team toscano è squadra diversa da quella contro cui l’Unieuro conquistò una vittoria agevole il 24 ottobre scorso (58-80). Non c’è più la “stella” Laudoni (andato in A2 a Legnano a sostituire Frassineti infortunato), e dunque non ci sarà sugli spalti l’attesissima sexy-cestista Valentina Vignali, il cui sbarco al Palafiera era in calendario come uno degli eventi gossippari più attesi della stagione. Al posto di Laudoni c’è un altro ‘all around’, l’ex-Barcellona Pozzo di Gotto, Simone Fiorito.
Non c’è più nemmeno il coach dell’andata: Beppe Valerio è stato infatti rimpiazzato da un mese in qua da una vecchia conoscenza del pubblico forlivese dai tempi delle numerose B1, il focoso (anche se dice di essersi tranquillizzato negli ultimi anni: sarà vero?) Roberto Russo da Livorno, già allenatore – tra le altre – di Firenze, Omegna, JesoloSanDonà e Lucca. Bottegone, che ha interrotto domenica scorsa, battendo proprio Livorno, una striscia di 4 ko filati, gioca solitamente a viso aperto (terz’ultima difesa del campionato): il gioco ruota intorno al totem Fiorello Toppo, autentica ‘bandiera’ da quelle parti, che con fisico, mestiere, tecnica e buona conoscenza del gioco è il perno della squadra. Sugli esterni viaggia in doppia cifra (abbondante) la guardia Giannini e c’è l-ex Ravenna Cernivani.
L’Unieuro farà invece debuttare il neo-acquisto Maggio e verificherà sul momento le condizioni di Bonacini. Arbitra una coppia emiliana, formata dai signori Benatti di Medolla (MO) e Calella di Bologna. Palla a due al Palafiera alle ore 18.

Condividi.

Notizie correlate