BASKET: Doppio colpo per l’Unieuro, presi Paolin e Infante – VIDEO

I due nuovi “Franceschi” del basket forlivese fanno il loro debutto, perlomeno davanti ai microfoni, tra i come sempre accoglienti tavolini del Big Bar di via Campo degli Svizzeri. Due giovani atleti che senza pensarci troppo hanno scelto di “sposare” il progetto Unieuro. Li introduce colui che li ha fortemente voluti in Romagna, ossia Gigi Garelli: “Sono due ragazzi in linea con l'idea di squadra che abbiamo, ossia di inserire giocatori affamati e vogliosi di una ribalta importante, che accettino la sfida di fare con noi un'A2 che non sarà di certo uno scherzo, ma di farla in un palcoscenico di qualità come il Palafiera può essere. Il ricordo di Paolin è più 'fresco', ci siamo incontrati tante volte quest'anno. Infante è un giocatore sulla cui coppia con Rotondo nello spot di numero 5 abbiamo deciso di puntare: rispetto a Paolo, Infante ha caratteristiche tecniche e fisiche diverse, potranno alternarsi e, probabilmente, talvolta giocare anche assieme”.
Paolin conferma quanto scritto sul suo profilo facebook nell'imminenza della firma: “Questa della Pallacanestro 2.015 è un'avventura che non vedo l'ora di cominciare in una piazza magnifica. Ho preso 'confidenza' col mio nuovo pubblico qualche settimana fa, venendo prima insultato e poi applaudito, un contrasto inatteso ed esaltante. Comunque i palasport caldi non mi fanno paura, anzi mi esaltano, mentre invece le situazioni piatte non mi fanno rendere al massimo, come quando nelle giovanili della Reyer magari giocavamo partite 'senza storia' e io puntualmente giocavo male. Cosa mi aspetto dall'Unieuro? No, non chiedo minuti, non sono il tipo. Chiedo, questo sì, una chance… per continuare a cullare il mio sogno di fare nella vita il giocatore di basket”.
 
Infante, nel presentarsi, “difende” la stagione di Piacenza, che al 1° posto in regular season ha fatto seguire un'eliminazione ai playoff: “E' stata un'annata positiva, quella alla Bakery, perlomeno fino alla semifinale di Cento. Lo dico sia di squadra che personalmente. Mi sono costruito una 'posizione' giocando, credo, un buon campionato. Fino a qualche giorno fa ero in ballo con altre due opportunità di A2, mi ha attratto la proposta tecnica di Garelli, che ha deciso di mettermi in 'ballottaggio' con un compagno italiano per conquistare quintetto base e minuti. Situazione che mi stimola al massimo e alla quale ho risposto con un convinto 'sì, come sapete, nel breve giro di poche ore”.
Condividi.

Notizie correlate