BASKET: OraSì, coach Martino: “La Fortitudo sarà una cartina di tornasole del nostro momento” – VIDEO

Sarà big match coi fiocchi, quello di domenica a Bologna per l’OraSì: per coach Antimo Martino l’occasione sarà propizia per salutare un vecchio maestro ed un caro amico. “Rivedere Stefano Boniciolli sarà una grande emozione per me, è la prima volta che ci affrontiamo dopo l’esperienza comune di Roma. Ho imparato tanto da lui sia dal punto di vista professionale che da quello umano”. Sarà una sfida nella sfida, quella durissima che attende i giallorossi: “Sappiamo quanto può essere micidiale la Fortitudo sul proprio campo, storicamente l’atmosfera del Pala Dozza fa la differenza ed incide concretamente sulle partite: non a caso fino ad ora le hanno vinte tutte in casa, a parte la sconfitta col Mantova maturata però sul neutro di Rimini. Loro saranno molto carichi e vorranno riscattarsi dopo il ko di Brescia. Vincere sarà un’impresa ma noi cercheremo di affrontare anche questa partita come abbiamo interpretato le altre lontano da casa nostra”. In effetti, se per la Fortitudo il Pala Dozza è diventato un bunker, l’Orasì Ravenna si è invece specializzata nei colpacci esterni: ben tre su quattro partite disputate lontano dal Pala de Andrè: “Francamente non abbiamo ancora trovato una spiegazione logica di questo fenomeno: vero è, però, che il nostro approccio mentale è sempre stato perfetto fuori casa, soprattutto a Jesi e Legnano ma anche a Imola siamo stati quasi impeccabili mentre a Ravenna ogni tanto abbiamo difettato. Speriamo che il trend si consolidi anche a Bologna…”.

Condividi.

Notizie correlate