Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
BASKET: Orasì, ecco Grant, Vianello "Mai avuta una squadra così forte"
sport

BASKET: Orasì, ecco Grant, Vianello "Mai avuta una squadra così forte"

  • Di:
  • 105 visualizzazioni

“Credo che a Ravenna una squadra così forte non l'abbiamo mai avuta. La società ha fatto davvero il possibile, anche con sforzi economici molto importanti. Adesso tocca a loro, nel senso di giocatori e coach”. Un presidente Roberto Vianello su di giri ha introdotto così la conferenza stampa di presentazione di Rayvonte Rice, nuova guardia Usa dell'OraSì Ravenna. “A Verona ero arrivato da rookie – ha spiegato il giocatore - e senza avere mai giocato in Europa, adesso vedrete un Rice diverso, molto più convinto del suo potenziale e con una discreta esperienza da far valere sul campo. Ho scelto Ravenna perchè mi hanno detto che è una bella città, con un pubblico bellissimo e un grande, ma è stata importante anche la telefonata con coach Martino, che mi ha spiegato cosa avrebbe voluto da me se avessi deciso di accettare la proposta dell'OraSì”. Rice rappresenta una guardia molto più fisica rispetto ai suoi predecessori che hanno vestito la canotta di Ravenna in A2: “Posso attaccare e difendere uno contro uno nei confronti di qualunque avversario, credo che questa sia una delle mie caratteristiche migliori. Ho punti nelle mani ma gioco sempre e comunque per la squadra, perchè è la cosa più importante a mio parere”. La presentazione di Rice ha rappresentato anche l'occasione per due importanti annunci. La campagna abbonamenti è alle porte e mercoledì verrà presentata alle 12.30 in sede, ma soprattutto Vianello ha rivelato che nella notte, con l'arrivo del contratto firmato, è stato completato il roster della squadra con la chiusura della trattativa riguardante Jerai Grant, atteso a Ravenna nel fine settimana prossima se i tempi di rilascio del visto non saranno più laboriosi del previsto. Il commento del direttore generale Mauro Montini: “Grant, assieme ad Easley, era il primo nome sul quale avevamo puntato, ma entrambi preferivano inizialmente aspettare un ingaggio nella massima serie. Alla fine Grant si è convinto ad accettare la nostra proposta e di questo siamo molto felici, perchè si tratta di un giocatore verticale come Smith ma anche più frontale rispetto al nostro precedente pivot”. Questo, invece, il parere di coach Antimo Martino: “C'è grande soddisfazione per la firma di un giocatore che abbiamo sempre voluto e aspettato con molta pazienza”.