BASKET: Orasì, il trionfo è completo: la Fortitudo crolla di fronte a 3.300 spettatori – VIDEO

Nella giornata dei record, con il primo tutto esaurito della storia del basket al Pala de André, OraSì Ravenna si regala una notte da ricordare, superando la Fortitudo Bologna ed i suoi mille calorosi sostenitori al termine di una partita intensa, combattuta ed appassionante. Opposti ad una avversaria di grande valore e fisicità, capitan Rivali e compagni hanno preso forza da un’atmosfera e da una cornice di pubblico da Serie A grazie allo spettacolo nello spettacolo offerto da entrambe le tifoserie, riuscendo a prendere il controllo delle operazioni nel corso del secondo quarto. Da lì i giallorossi hanno tentato un primo allungo nel terzo quarto, stoppato dalla rimonta bolognese, per poi riuscire a guadagnare nelle battute finali quel margine di sicurezza che ha permesso di concretizzare un successo indimenticabile.
L’avvio è segnato dal grande successo del Teddy Bear Toss, iniziativa goliardica e benefica che ha visto lanciare peluches in campo dai tifosi di entrambe le squadre sul primo canestro della partita, segnato da Masciadri su assist dietro la schiena di Taylor Smith.
Il gioco riprende con un altro canestro pesante di Malaventura, che forza il timeout di Boniciolli sull’8-0 OraSì dopo 3’. La sospensione sveglia Bologna, che pareggia con la tripla di Candi e sorpassa con Daniel (10-12); è il preludio del parziale di 2-16 che porta la Fortitudo al massimo vantaggio sul 14-22 del 10’, ritoccato poi sul 14-24 in avvio di secondo periodo. Coach Antimo Martino registra la difesa e la riscossa arriva dal reparto ali, con Raschi e Masciadri (22-26) ad accorciare e poi a sorpassare con il canestro di mano sinistra di Taylor Smith (30-28). Deloach da tre punti tenta il colpo dell’allungo, ma all’intervallo Bologna è ancora lì (35-33).
La pausa ricarica Taylor Smith, che apre il terzo quarto con tre strepitose schiacciate e crea le condizioni per il massimo vantaggio giallorosso (48-35 firmato Casini). La rimonta ospite non tarda ad arrivare; Carraretto e Montano armano la mano dalla distanza e dalla lunetta, ed il pareggio a quota 52 sulla terza sirena è cosa fatta. Raschi e Smith aprono la volata finale, Deloach e Masciadri prosegono per il +7 OraSì (64-57 al 35’); Montano accorcia dalla lunetta (64-60), ma Malaventura punisce dalla distanza (69-62 al 37’), consentendo a Ravenna di guadagnare il vantaggio che si rivelerà decisivo. Candi e Deloach si scambiano due canestri, poi Daniel commette il quinto fallo personale e si vede fischiare un tecnico a seguire; Raschi segna due dei tre liberi, Smith stoppa Montano sul possesso successivo, e sul libero di Rivali può cominciare l’apoteosi giallorossa.

Il tabellino di OraSì Ravenna – Eternedile Bologna 74-66
(14-22, 35-33, 52-52)
Ravenna: Smith 14, Deloach 10, Biancoli ne, Malaventura 13, Casini 6, Molinaro, Rivali 1, Raschi 16, Manetti ne, Montaguti ne, Masciadri 14, Salari ne. All. Martino
Bologna: Daniel 8, Rovatti ne, Quaglia 2, Candi 9, Campogrande ne, Montano 15, Sorrentino 7, Raucci 4, Carraretto 10, Flowers 6, Italiano 5. All. Boniciolli
Arbitri: Nicolini di Santa Flavia (Palermo), Gagliardi di Anagni (Fr), Raimondo di Roma.
Note: T2: Ra 18/40, Bo 18/43; T3: Ra 9/17, Bo 4/21; Tl: Ra 11/14, Bo 18/19.

Condividi.

Notizie correlate