Raggisolaris time-out Regazzi

BASKET: Per la Raggisolaris c’è una spirale negativa da interrompere a Livorno

Cancellare il trend negativo e rialzare la testa. È con questo spirito che i Raggisolaris si presenteranno sul campo della CFG Livorno (palla a due ore 18), terz’ultimo match di regular season da non fallire per interrompere la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive. La matematica lascia ancora aperta la porta della salvezza diretta e il testa a testa con Oleggio, avanti quattro punti, entrerà nel vivo la prossima settimana con lo scontro diretto in Romagna, a meno che i piemontesi non chiudono i conti già in questo week end. Per evitare i play out bisognerà soltanto vincere, sperando poi che anche la Fortuna possa iniziare a premiare Faenza, non sempre favorita negli episodi. Per questa decisiva gara coach Regazzi avrà tutto il roster al completo.
L’AVVERSARIO – Il CFG Livorno è ormai condannato a disputare i play out, ma potrà sfruttare l’ultima parte di stagione per conquistare una buona posizione nella griglia degli spareggi, puntando al fattore campo a favore. I toscani sono reduci dalla vittoria con Oleggio per 83-76, gara in cui ha brillato soprattutto Jacopo Lucarelli, assente lo scorso dicembre in quanto sospeso dopo essere stato trovato positivo ad un test antidoping, e ritornato in poche settimane ad essere il leader offensivo. Livorno ha una squadra giovane e di talento, con alcuni senatori che guidano il gruppo. Il playmaker Marco Perin, miglior marcatore dei suoi con 13.2 punti a gara, il pivot Nicolò Ravazzani, ottimo rimbalzista con 8.7 carambole a gara, la guardia Andrea Giampaoli e l’ala Leonardo Mariani. Nella partita di andata i Raggisolaris vinsero 77-63.
IL PREPARTITA “E’ inutile fare calcoli in questo momento della stagione – spiega il general manager Andrea Baccarini – perchè bisogna soltanto vincere senza pensare ad altro. Mancano soltanto tre partite e i conti li faremo alla fine. Dobbiamo avere la giusta mentalità e determinazione per riuscire a conquistare quella vittoria che sbloccherebbe la squadra e riporterebbe serenità all’ambiente”.
Crede dunque sia un problema “di testa”.
“Molto dipende da quella, perchè simili prestazioni non sono figlie della condizione atletica. Arriviamo sempre ad un passo dal traguardo, ma alla fine ci blocchiamo. Basterebbe una vittoria per riprendere la marcia”.
Livorno è ormai condannata ai playout, ma è comunque reduce dalla convincente vittoria con Oleggio.
“Livorno ha giocato davvero una buona partita nell’ultimo turno e di sicuro non sarà facile andare a vincere in Toscana. Rispetto poi alla gara di andata da loro ci sarà Lucarelli e dunque dovremo stare ancora più attenti. Ma la nostra voglia di riscatto è tanta e lo dimostreremo”.
Dopo la trasferta a Livorno, i Raggisolaris riceveranno la Mamy Oleggio domenica 17 aprile alle 18, per poi chiudere la regular season sabato 23 aprile alle 21 sul campo del Golfo Basket Piombino.

Condividi.

Notizie correlate