Castellari raggisolaris faenza

BASKET: Raggisolaris, un 2015 da chiudere alla grande contro Oleggio

Ultimo impegno del 2015 per i Raggisolaris, un anno indimenticabile che ha visto i faentini vincere il campionato di C Gold e partecipare per la prima volta nella loro storia alla serie B. Ancora una volta il calendario riserva a Faenza uno scontro diretto come è ormai consuetudine nelle ultime settimane. Il prossimo avversario sarà infatti la Mamy Oleggio, formazione appaiata ai faentini in classifica a quota 10 punti, partita che si disputerà sul parquet piemontese domani sera alle 18. Oleggio è reduce dalla sconfitta in casa di Piacenza e nelle ultime giornate sta giocando con l’organico non al completo. In settimana è stato ceduto lo storico capitano Marco Remonti, mentre il playmaker 22enne Andrea Resca, miglior marcatore dei suoi con 13.8 punti a gara, è stato operato al setto nasale e la sua presenza contro i faentini è in dubbio. Problemi di formazione con cui coach Francesco Vescovi, storico giocatore della nazionale italiana e di Varese subentrato in panchina a novembre, ha dovuto convivere anche nell’ultimo turno dove ha impiegato soltanto sette atleti a Piacenza. I punti di forza sono Riccardo Coviello, ala 27enne ex Montegranaro, secondo marcatore di Oleggio con 13.7 e Alessandro Paesano, giovane centro di scuola Stella Azzurra Roma nelle ultime due stagioni in serie A2 a Ferentino. Ad Oleggio gioca anche il 17enne Federico Gallinari, cresciuto a Casalpusterlengo come il famoso fratello Danilo. Il giocatore più esperto della Mamy è invece il 40enne Federico Ferrari. Oleggio è alla seconda esperienza in serie B: lo scorso anno chiuse al decimo posto.
“Non vediamo l’ora di scendere in campo per dare continuità alla vittoria ottenuta con Livorno – spiega capitan Andrea Castellari -. Non sarà semplice, ma vogliamo sfruttare al meglio il calendario in modo da conquistare punti importanti in classifica e risalire la china. Il campionato ha dimostrato che escluse le prime della classe c’è molto equilibrio e dunque bisognerà avere continuità. Con Livorno abbiamo vinto grazie ad una concentrazione costante e giocando per quaranta minuti la nostra pallacanestro. Anche con Bottegone per quindici minuti siamo stati su quei livelli, poi siamo inspiegabilmente crollati, mentre nell’ultima partita non abbiamo mai avuto cali di tensione. Andremo ad Oleggio per vincere e non vogliamo assolutamente pensare ai problemi di formazione che sta avendo e ad eventuali assenze. Dobbiamo sempre dare il massimo come abbiamo sempre fatto in tutti questi anni e pensare soltanto a noi stessi”.
Dopo la partita in casa di Oleggio, i Raggisolaris giocheranno due gare casalinghe consecutive, entrambe alle 18: domenica 3 gennaio contro il Golfo Basket Piombino e mercoledì 6 gennaio contro il Basket Trecate.

Condividi.

Notizie correlate