wpid-Pallacanestro-Forlì.jpg

BASKET: Unieuro, il futuro è già Adesso: effettuata la trasformazione in SSD

In certi casi meglio portarsi avanti coi lavori. In effetti, la stagione fino ad ora ai limiti della perfezione dell'Unieuro Forlì, la società nata dalle ceneri della Fulgor Libertas, lascia ben pochi dubbi su quale sarà l'epilogo della partecipazione dei biancorossi a questo campionato di serie B. E così la Pallacanestro Forlì ha provveduto a completare la pratica innanzi al notaio Guastamacchia di Forlì per effettuare la trasformazione societaria che ha reso quella che era la "Pallacanestro 2.015 ASD" (Associazione Sportiva Dilettantistica) in "Pallacanestro Forlì SSD ARL" (Società Sportiva Dilettantistica A Responsabilità Limitata). Tale trasformazione, che è obbligatoria in caso di partecipazione a campionati superiori rispetto all'attuale Serie B, porterà dunque la Pallacanestro Forlì ad evolvere in una vera e propria società di capitali, il cui capitale sociale ammonta ad 80.000 euro.
La compagine societaria vede in questo momento iniziale l'80% delle quote appannaggio di Giuseppe Rossi (al momento anche amministratore unico) e un 20% di proprietà di Luigi Garelli; l'assetto societario è tuttavia da considerarsi transitorio, in attesa degli imminenti sviluppi che riguarderanno un nuovo soggetto giuridico prossimo a divenire, di fatto, "proprietario" del 100% del club.

Condividi.

Notizie correlate