unieuro-bonacini

BASKET: Unieuro vs OraSì, che derby sia!

Nei giorni di grande ‘festa’ per il superamento di quota 2.000 da parte di #FattoreCampo, ma anche per il ‘via’ alle operazioni di montaggio del nuovo ‘ledwall’ al Palafiera, per l’Unieuro è arrivato il momento di dedicare mente e corpo al prossimo impegno di campionato, vale a dire l’inedito derby contro Ravenna. Una sfida, quella tra le ‘prime’ squadre delle due città romagnole, che mai era andata in scena prima d’ora, due realtà che non più tardi della primavera dello scorso anno avrebbero addirittura potuto riunirsi sotto l’insegna di un fantomatico Basket Romagna. Ma, tornando ai giorni nostri, l’OraSì e Forlì sono pronte a darsi battaglia senza esclusione di colpi, arrivando entrambe alla sfida di oggi sull’onda lunga di due successi ottenuti nelle rispettive prime gare della nuova stagione (Ravenna è uscita trionfante dalla trasferta di Udine).
Squadra non troppo profonda nelle rotazioni (coach Antimo Martino ruota, di fatto, otto effettivi), il “Basket Piero Manetti”, dopo aver concluso la scorsa stagione ad un passo dai playoff, ha scelto di rinnovare puntando su una squadra maggiormente fisica e ‘fresca’. Confermati capitan Raschi ed i due lunghi Stefano Masciadri (già passato per Forlì nei primi anni tra i professionisti) e Taylor Smith (pivot ‘atipico’, alto 198cm, ma al quale non manca di certo fisicità ed atletismo), la dirigenza ravennate in estate è andata decisa su Derrick Marks, la più classica delle guardie ‘combo’ proveniente da una stagione più che discreta in quel di Tortona (13.7 punti di media). Col ritorno in città del ‘cecchino’ Matteo Tambone, il roster dell’OraSì è quindi completato dall’esperienza di Alberto Chiumenti e da un manipolo di giovani di prospettiva: Giacomo Sgorbati e Gherardo Sabatini, già inseriti negli schemi di coach Martino, e prodotti del vivaio locale come Seck e Crusca.
Per quanto riguarda l’Unieuro, invece, la vittoria contro Ferrara di domenica scorsa ha parzialmente ‘addolcito’ la non semplice situazione fisica in casa forlivese, con diversi elementi del gruppo ancora alle prese con acciacchi e risentimenti di varia natura. Nel corso di questa settimana, infatti, coach Garelli ha dovuto sopperire alle assenze di Ferri e Pierich (fermi, relativamente, per una contrattura al polpaccio e per un dolore al ginocchio), tornati ad allenarsi a scartamento ridotto solamente venerdì. Non ancora al massimo della condizione nemmeno il rientrante Vico.
Particolari indicazioni ‘logistiche’ sono invece indirizzate ai supporter biancorossi al seguito della squadra. Per raggiungere Ravenna, causa chiusura della “Ravegnana” per lavori, il percorso consigliato è il seguente: percorrere la “Cervese” fino a Casemurate e, a quel punto, prendere l’E45 (o in alternativa la “Dismano”) in direzione Ravenna. Una volta giunti al PalaDeAndrè, ingresso e biglietteria ospite sono situati in Viale Europa 1 (di fatto l’accesso ‘secondario’ del palasport), sia per i possessori del biglietto di tribuna che per quelli del biglietto di poltrona. Per posteggiare in tutta tranquillità le proprie automobili, i tifosi potranno servirsi delle aree di parcheggio del “Centro Commerciale Teodora”, situato in prossimità dell’accesso al palasport a loro riservato.
Apertura cancelli alle ore 17:00.
Appuntamento per la palla a due iniziale, quindi, fissato per oggi pomeriggio alle 18:00: arbitrano l’incontro i signori Federico Brindisi di Torino, Angelo Caforio di Brindisi e Marco Catani di Pescara.

Condividi.

Notizie correlate