wpid-filippo-merenda-ds-faventia-2016.jpg

CALCIO A 5: Il Faventia ha centrato i suoi obiettivi

La stagione 2015/2016 del Faventia è terminata con la doppia sconfitta nelle semifinali play-off di Serie B di Calcio a 5 con Merano. Non è uno smacco, nè tantomeno una tragedia, ma semplicemente un sogno che è svanito. La formazione di Bottacini aveva ben altri obiettivi, se non quelli di una tranquilla salvezza e un maggior sviluppo delle attività sul territorio atte a migliorare il proprio settore giovanile. "Questi obiettivi – commenta il ds Filippo Merenda (nella foto, ndr) – sono stati ampiamente raggiunti. Abbiamo concluso il campionato al terzo posto inanellando una serie positiva eccezionale, qualificandoci per la Coppa Italia e disputando i playoff promozione, tutte cose che fino a ieri sembravano impossibili e il cui compimento testimonia il grande lavoro e il grande impegno svolto della società in questi anni. Abbiamo organizzato da zero il torneo delle scuole superiori di Faenza che non è ancora terminato e che sta riscuotendo una grande partecipazione. Inoltre  abbiamo valorizzato i giovani talenti locali come Amleto Vassura classe 99 che ha esordito a 17 anni non compiuti in serie B attirando su di se i complimenti di allenatori affermati come il mister del Vicenza Candeo, o come Ilie Barbieri che aveva già una storia sportiva importante alle spalle e che in questa stagione ha superato i suoi record personali di gol e di assist. Adesso stiamo lavorando a pieno regime per costruire un settore giovanile che ci consenta di mettere in campo una squadra juniores e una squadra allievi". L'obbligo è ora di puntare in alto per il futuro prossimo: "valuteremo assieme al mister e a tutta la dirigenza nelle prossime settimane quali potranno essere gli obiettivi per la prossima stagione, il segreto che fino ad oggi ci ha permesso di ricevere elogi da molte realtà del Futsal nazionale è la grande organizzazione nonché la pianificazione a breve e a lungo termine commisurata alle nostre capacità, in altre parole abbiamo sempre fatto il passo in base alla lunghezza della gamba e intendiamo continuare con questa politica".

Condividi.

Notizie correlate