rimini-calcio-a-5-1024x530

CALCIO A 5: Il Rimini affronta l’Osteria Grande per prepararsi al meglio per i play-out

I play-out sono inevitabili, ma una vittoria nell’ultimo atto della regular season domani contro l’Osteria Grande (ore 15 al Flaminio) sarebbe di ottimo auspicio per due motivi (almeno). Il primo riguarda il piazzamento in classifica, perché secondo il regolamento degli spareggi, se il Rimini finirà davanti al Ravenna, potrà affrontare il play-out contro i giallorossi (quasi impossibile sarà incontrare l’Aposa nel primo turno)  in casa nella gara unica (soltanto il ricordo del 5-1 alla palestra “Morigia” fa venire gli incubi). Il secondo è legato alla componente più che altro motivazionale e psicologica: chiudere con un risultato positivo darebbe continuità e carica per il super spareggio. Scelta coraggiosa di mister Germondari, che per la gara di domani contro l’Osteria Grande ha deciso di non convocare Belloni, Gasperoni, Barducci e Pasqualini. Proprio il laterale all’andata fu autore di una doppietta (2-2 in finale), quindi la beffa del destino lo vede fuori per questa sfida dove i castellani cercheranno sicuramente di vincere a tutti i costi per sperare nella (improbabile) salvezza diretta. Ottime notizie visto che i biancorossi potranno contare su bomber Moroni, in questa stagione usato con il contagocce causa lavoro ma autentico trascinatore. “Voglio vedere la stessa cattiveria di sabato a Forlì – le parole del mister alla vigilia – grandissima vittoria per determinazione e voglia, peccato per il secondo tempo, dov’è mancata lucidità e per poco i forlivesi non recuperavano le quattro reti di svantaggio. Dobbiamo imparare anche a gestire le gare. L’Osteria Grande ci verrà a prendere, loro si giocano la salvezza diretta, d’altro canto noi vorremo affrontare la prima partita dei play-out in casa. L’avversario è alla nostra portata, dovremo scendere sul parquet senza timori riverenziali “.
Piccola curiosità, in panchina andranno i dirigenti Aldemaro Lombardini e Stefano Zamagni causa tripla squalifica per una settimana del presidente Mulazzani e i mister Germondari e Traviglia.

Condividi.