wpid-Imolese-Futsal-Ravenna.jpg

CALCIO A 5: Ravenna, contro la Pro Patria arriva un altro ko

Futsal Ravenna, anche con la Pro Patria la Morigia è terreno di conquista (4-6). Alla formazione di Rumore non è bastato il rapidissimo 2-0 in avvio di primo tempo, gli emiliani ribaltano il risultato sul 3-4, Patruno pareggia ma gli ultimi minuti sono ancora fatali ai giallorossi.
Le prime conclusioni delle partita sono di Montanari, la prima bloccata da Malecore, la seconda fuori di poco. Ma il Ravenna si scuote subito: al 4’ prima Patruno impegna Parmeggiani e sulla corta respinta Kertusha scarica sotto la traversa l’1-0. Due minuti dopo i protagonisti romagnoli sono gli stessi: angolo di Patruno per Kertusha che da pochi passi non trova la deviazione. All’8’ Kertusha raddoppia su assist di Varietà ma immediatamente dopo il capitano emiliano Casceglia accorcia le distanze. La Pro Patria pareggia al 10’: fa tutto Montanari che prima costringe Malecore alla respinta, riprende il pallone e da posizione defilata insacca sul secondo palo. E’ altrettanto bello il 3-2 firmato Varietà sessanta secondi dopo, ancora sotto la traversa. Lo scatenato Montanari al 14’ impegna ancora l’estremo difensore ravennate per poi colpire il palo al 16’. Malecore si ripete al 20’ sulla insidiosa conclusione a botta sicuro di Amato. La fucilata su punizione di Kertusha, leggermente deviata, sibila a pochi centimetri dal secondo palo. Al 27’ Parmeggiani salva di piede su Varietà. Due giri di lancette dopo gli ospiti commettono il sesto fallo di squadra, del libero si incarica Kertusha ma Parmeggiani salva in corner e all’ultima azione del primo tempo si passa dal possibile 4-2 al 3-3 con Montanari. In avvio di ripresa Magon impegna per ben due volte Malecore che si ripete su Cammarata e Casceglia. Proprio Magon al 38’ porta per la prima volta in vantaggio gli emiliani che sfiorano anche il 3-5 con Amato. Il Ravenna raggiunge il pareggio al 43’ con un tocco mancino a incrociare dove Parmeggiani non può arrivare. La staffilata di Pozzi due minuti dopo sorvola di poco la traversa, lo stesso modenese costringe il giovane portiere romagnolo al difficile salvataggio al 48’. A porta vuota su Amato salva di petto Kertusha con l’aiuto del palo. Al 49’ si mette in luce Medici ma il portiere ospite ci mette le mani. Al 50’ il tiro di Kertusha trova solo l’esterno della rete dando l’illusione del gol. Al 56’ Kertusha vince il corpo a corpo con Casceglia ma il destro si perde a lato del secondo palo, poi Varietà si vede respingere il tiro dal portiere emiliano. A due dalla fine la Pro Patria piazza il colpo da ko con il suo capitano Casceglia dalla distanza. Nel recupero libero per gli emiliani, Amato fissa il 4-6 finale con il forcing conclusivo ravennate che non cambia il risultato.

Il tabellino di Futsal Ravenna-Pro Patria San Felice  4-6 (pt 3-3)
FUTSAL RAVENNA: Maroncelli, Malecore, Gatti, Cedrini, Migliori, Murra, Lucchese, Canducci, Varietà, Medici, Patruno, Kertusha. All.: Rumore
PRO PATRIA: Balboni, Magon, Montanari, Cammarata, Amodeo, Amato, Casceglia, Pozzi, Parmeggiani, El Ansari, Resca. All.: Caleffi
ARBITRI: Loreti di Imola e Tarantino di Forlì
RETI: 4’ pt Kertusha, 8’ pt Kertusha, 9’ pt Casceglia, 10’ pt Montanari, 11’ pt Varietà, 31’ pt Montanari, 8’ st Magon, 13’ st Patruno, 28’ st Casceglia, 31’ st Amato (tl)
AMMONITI: Migliori, Amodeo, Cammarata, Montanari, Medici

Condividi.

Notizie correlate