rimini forlì saluto

CALCIO A 5: Rimini e Forlì, pari e patta nel derby

Il 2016 del Calcio a 5 Rimini si apre esattamente come si era chiuso l’anno precedente. L’unica non trascurabile differenza è che i biancorossi sono tornati ai punti dopo tre sconfitte consecutive (ultimo pari il 28 novembre contro l’Olimpia Regium) ma nella gara odierna contro il Forlì No Stop (1-1) serviva prevalentemente il bottino pieno e la squadra di Germondari ha steccato sul più bello. Perché dopo essere passata in vantaggio, aver anche sofferto e gettato alle ortiche le occasioni per il raddoppio (soliti e imperdonabili errori, perseverare è diabolico), all’ultimo secondo i forlivesi hanno ringraziato una decisione alquanto discutibile dell’arbitro che ha concesso un tiro libero apparso alquanto generoso (fallo di Toscano dubbio). Sul campo, una battaglia serrata, tipica di un derby tra due squadre vogliose di salvarsi. Germondari opta per un quintetto inedito, complice anche la squalifica di Gasperoni e le assenze di Piergallini e Moroni, mentre recupera in extremis Toscano. In campo dal primo minuto Ciappini, autore dell’ennesima prestazione da applausi a scena aperta, Barducci, capitan Carta, Pasqualini e Lari (al debutto assieme a Tarantini). La prima conclusione degna di nota la produce il Forlì con De Rossi ma Ciappini non si lascia sorprendere. Il Rimini non sta affatto a guardare e affila gli artigli con Lari, la cui girata termina di poco a lato. Al 12′ triangolazione da applausi per i biancorossi con Marinelli che spreca da pochi passi ostacolato dal marcatore. Al 23′ Faedi riceve da Belloni e impegna in corner Deliallisi. La prima frazione si chiude con un diagonale di Zanetti deviato in angolo e la grande uscita di Deliallisi che salva su Lari. Nella ripresa i “verdi” partono forte con Ricci ma la sua conclusione è troppo esterna, poi sale in cattedra il Rimini con Galasso. L’equilibrio sembra spezzarsi da un momento all’altro, all’11’ Carta illumina per Pasqualini che coglie in pieno il palo. Il Forlì è pericoloso con Mazzoni ma Ciappini sventa, poi è Ricci a cogliere l’esterno della rete. Al 22′ il Rimini finalmente passa con una grande giocata di Belloni che Galasso è bravissimo a capitalizzare da vero bomber. Reazione immediata del Forlì con Simoncelli ma Ciappini è strepitoso e si oppone per l’ennesima volta. Al 21′ la fotocopia della stagione biancorossa, con un assist di Toscano che Tarantini riesce a spedire a lato a porta sguarnita. Gol sbagliato, gol subìto? Nì, prima prodigio di Ciappini su Simoncelli, poi nel recupero l’arbitro vede un fallo in attacco di Toscano (che gli costa pure il secondo giallo). E’ il sesto del Rimini, dunque tiro libero che Ghini non sbaglia: 1-1 e pieno di rabbia (e piena zona play-out) per i biancorossi.
Questo il commento di mister Davide Germondari. “Sono rammaricato per il risultato, era praticamente finita. E’ vero che poteva non esserci il tiro libero ma non possiamo sbagliare certe gol davanti alla porta. Pur non giocando bella partita, abbiamo sbagliato come al solito troppe occasioni. La classifica è molto corta, quindi considero il bicchiere mezzo pieno ma è difficile, perché servivano soltanto i tre punti. Nota positiva, l’esordio di Lari e Tarantini, sono contento della loro prestazione”.

IL TABELLINO DI RIMINI-FORLÌ NO STOP 1-1
RIMINI: Ciappini, Barducci, Belloni, Faedi, Toscano, Carta, Marani, Galasso, Marinelli, Pasqualini, Lari, Tarantini. All.: Germondari
FORLÌ: Deliallisi, Ghini, De Rossi, Mazzoni, Valzania, Di Paolo, Zanetti, Mingozzi, Bocchini, Simoncelli, Ricci,Velo. All.: Vespignani
ARBITRI: Pavone di Forlì e Palomba di Imola
RETI: 22′ st Galasso, 31′ st Ghini
AMMONITI: De Rossi, Mingozzi, Galasso, Ghini, Ricci, Toscano, De Rossi
ESPULSO: 30′ st Toscano per somma di ammonizioni

Condividi.

Notizie correlate