wpid-rimini-germondari-e-mulazzani-accordo.jpg

CALCIO A 5: Rimini, il primo “rinforzo” si chiama Davide Germondari

L’allenatore Davide Germondari è ufficialmente il primo acquisto della stagione 2016-’17. Tutto doveva partire da qua. In amicizia. Quel valore fondamentale nella vita, anche sportiva. Accordo raggiunto davanti a una pizza e una birra, al ristorante Prima o Poi, proprio al ritorno dall’amichevole della formazione Juniores da San Marino dove i biancorossi mercoledì sera hanno affrontato la Nazionale sammarinese di futsal. Se sportivamente gli occhi sono puntati sulla finalissima di coppa in programma domenica pomeriggio (ore 17) contro il Kaos al PalaHiltonPharma, la società sta già lavorando dietro la scrivania per costruire il nuovo gioiello nell’anno del trentennale. Prima mossa dunque, la riconferma del mister entrato in settimana nella “Flaminio history” (come ex giocatore del Rimini) che già è riuscito a impressionare positivamente per il suo lavoro in queste tre stagioni (la prima interamente in Juniores). L’uomo giusto per cavalcare il sogno chiamato serie B.
Ecco le parole di Davide Germondari, che ha anche il ruolo di direttore tecnico del settore giovanile. “Ringrazio il presidente per questa opportunità, un progetto che accetto di buonissimo grado per tentare di riportare il Rimini dove conta. Non so se ci riusciremo subito, l’importante è fare meglio della passata stagione, magari centrare i play-off. Sicuramente vogliamo costruire una squadra competitiva, punteremo sui giovani ma ci rinforzeremo anche con giocatori di esperienza, allo stesso tempo siamo alla ricerca di nuove risorse umane che ci aiutino entrando nello staff societario. Presto ci incontreremo con i ragazzi che hanno conquistato questa splendida salvezza per vedere chi proseguirà assieme a noi”.
Il presidente Giorgio Mulazzani. “Credo molto in mister Germondari per la sua mentalità e il suo modo di giocare. La riconferma non è mai stata in dubbio, da parte mia avrei continuato con lui anche in caso di retrocessione in C2. Il suo punto di forza? La passione per questo sport trasmessa ai giovani. Volevo iniziare da questo “acquisto” per la prossima stagione, la base di partenza è l’ottimo lavoro svolto con la “linea verde”. Non abbiamo mai nascosto l’obiettivo di tornare in B ma non sarà facile nell’immediato”.

Condividi.

Notizie correlate