wpid-Samba-Delfini-Rimini.jpg

CALCIO A 5: Samba, Rimini e Delfini: uguaglianza e divertimento grazie al futsal

Ci sono delle giornate indelebili, dove il risultato sul campo non conta, perché arricchiscono dentro. E quando per una volta tutti sono felici e contenti, senza tensioni di nessun tipo, allora lo sport ha raggiunto la sua missione educativa e sociale. Divertimento e festa al Palazzetto, dove lunedì sera Samba (squadra di diversamente abili appartenente al progetto Esplora), Calcio a 5 Rimini e Delfini hanno dato vita alla consueta amichevole pre-natalizia. Un'istituzione di grande successo e che ha reso felice in primis il presidente biancorosso Giorgio Mulazzani, che crede tantissimo in questa amicizia. "Per noi è un evento meraviglioso, perché siamo abituati sempre all'assillo del risultato e soprattutto a qualcosa di facilmente dimenticabile come una partita di campionato, invece questi momenti rimangono per sempre". L'educatore Fabio Maisto, allenatore della Samba, ha colto l'occasione per invitare al torneo di sabato 23 gennaio sempre al Flaminio assieme a due selezioni di Bologna e il San Marino. "Siamo molto contenti di aver giocato e vinto, per i nostri ragazzi giocare in un Palazzetto storico è qualcosa di unico. E' stato un bellissimo momento assieme ai biancorossi e ai Delfini, speriamo di ripeterlo presto".
Dagli organizzatori ai protagonisti sul campo. Eccoli alcuni giocatori del Calcio a 5 Rimini. Le impressioni di Filippo Lari, pivot classe '97. "E' stata una bellissima iniziativa, ho avuto la fortuna di giocare nella squadra della Samba e ringrazio di cuore i ragazzi perché mi hanno insegnato tante cose, la più importante è che siamo tutti uguali. Spero di rivederli molto presto perché mi sono divertito". Delo stesso avviso Lorenzo Faedi, laterale mancino biancorosso. "Non l'avevo mai vissuta, la cosa più bella è il clima di festa, dopo le recenti sconfitte ci ha aiutato anche per il morale". Questo, invece, il parere del portierone Lorenzo Marani. "È stata una serata all'insegna del fair-play, una bellissima esperienza per aiutare chi è meno fortunato di noi. Indelebile vedere la gioia e il divertimento dei ragazzi, uno spettacolo così è raro nello sport odierno, dove ci sono sempre più episodi scorretti, servirebbe proprio come esempio". Sfera ad Andrea Timpani, laterale classe '89 che milita nei Delfini. "Ho accolto con grande entusiasmo la proposta, ho avuto la fortuna di giocare la prima volta con la Samba nel 2009, quindi qualche ragazzo lo conosco da diversi anni e poterli riabbracciare ogni volta è qualcosa di unico ed emozionante, vederli impegnarsi e gioire per un gol è qualcosa di indescrivibile. I loro sorrisi sono stati per me un grandissimo regalo di Natale, ringrazio anche le società per aver reso possibile questo incontro".

Condividi.

Notizie correlate