Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
CALCIO: Acori crede nel suo Rimini: "L'obiettivo-salvezza è alla nostra portata"
sport

CALCIO: Acori crede nel suo Rimini: "L'obiettivo-salvezza è alla nostra portata"

  • Di:
  • 275 visualizzazioni

Il Rimini che cambia volto, il Rimini che esce profondamente rivoluzionato dal mercato di gennaio è una squadra che incontra pienamente i favori del suo mister, Leo Acori: il tecnico dei biancorossi si dichiara "più che soddisfatto di chi è arrivato, sono sempre più convinto di poter centrare la salvezza. So che non è un'impresa facile al di là delle penalizzazioni che sono state comminate a Santarcangelo, L'Aquila e Savona e che hanno rivoluzionato la classifica. L'ho detto anche ai ragazzi: non dobbiamo cullarci su queste notizie anche perchè so bene che le penalità attuali potrebbero essere ridimensionate in futuro così come era accaduto lo scorso anno alla Pro Piacenza. Oltretutto parliamo di ottime squadre che potrebbero trovare maggiore compattezza da queste difficoltà". Al di là di tutto, comunque, Acori vede un Rimini in netta ripresa. Risultati a parte: "La squadra sta bene, mi segue, dà il massimo in allenamento e anche contro la Lupa Roma ha dato tutto. Capisco lo sfogo dei tifosi perchè quando non arrivano i risultati ci sta che la gente contesti ma dal mio punto di vista questa squadra è pronta per fare bene anche a Macerata. In questo momento i numeri non ci stanno dando ragione ma le statistiche sono fatte per essere smentite. Ci vuole pazienza, non possiamo contestare chi è appena arrivato, come Di Molfetta che alcuni hanno già bollato in negativo dopo appena una partita". Un Rimini che però domani (si gioca alle ore 15) dovrà affrontare un avversario molto scorbutico e in piena lotta per i play-off: "La Maceratese è una squadra che vive d'entusiasmo, è terza da neopromossa e dispone di due attaccanti veramente pericolosi come Colombi e Kouko. Parliamo di una squadra molto aggressiva, ti aspetta nella propria metà campo e poi riparte compatta. Dal canto nostro lamenteremo alcune assenze, i vari Bifulco, Lasicki, Mancino e Della Rocca oltre a Puccio ovviamente mentre Polidori resta in dubbio, deciderò domani".