Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

CALCIO: Bologna, continua il tira e molla con Masina | VIDEO

  • Di:
  • 176 visualizzazioni

Il pareggio contro il Torino ha aperto nuovi orizzonti. La tifoseria che aveva giàfatto sentire la propria voce in occasione della figuraccia contro il Cittadella ha invece riservato, ieri pomeriggio a Casteldebole, applausi e cori per Roberto Donadoni. Tutto un altro mondo, quindi, e serenità ritrovata. Per quanto tempo, non è dato saperlo e già la trasferta di sabato a Benevento costituirà un banco di prova importante. Rimandata alle prossime ore la scelta del modulo, anche in virtù del forfait in questi giorni di Pulgar, che ha lavorato a parte per i postumi di una contusione al piede rimediata col Torino.

Nel frattempo, la Società lavora per chiudere nel miglior modo possibile una sessione estiva di calciomercato ancora da completare, tanto in entrata quanto in uscita. Il braccio di ferro tra il Bologna e Masina continua. Il club rossoblù ha offerto il rinnovo fino al 2022 al difensore, attualmente in scadenza nel 2019. Masina ha preso tempo ma il Bologna di tempo non ne ha troppo, perché in caso di mancato accordo,  il giocatore arriverebbe la prossima estate ad un anno dalla scadenza e il club sarebbe pressoché obbligato a cederlo a basso costo, per evitare di perdere un proprio capitale a costo zero. Morale, se entro pochi giorni Masina non rinnoverà, la sua cessione al Siviglia diventerà quasi certa, a maggior ragione dopo che che gli iberici sono riusciti a staccare il pass per la Champions League. Una cosa è certa: la partenza di Masina sarebbe un problema perché il ragazzo, cresciuto a Casteldebole, è prodotto del vivaio e non rientra in lista, il che significa che per acquistare un terzino over che lo sostituisca, il Bologna dovrebbe liberare un altro posto nell'elenco da consegnare alla Lega il primo settembre. Gastaldello potrebbe essere la soluzione più logica, visto l'elevato numero di centrali difensivi presenti in rosa e il Brescia di Cellino potrebbe costituire una futura destinazione per l'ex difensore della Sampdoria. Il tutto, mentre il Bologna è chiamato a trovare le sistemazioni per Crisetig, Falco e Mounier per liberare il posto in lista a Palacio e attende proposte per Pulgar.

Quanto a Donsah, il Bologna ha preso tempo di fronte all’offerta di prestito oneroso da 1 milione più 5 di riscatto arrivata dal Torino e medita di rilanciare il giocatore nelle rotazioni della squadra: qualora Donadoni puntasse con decisione sul 4-3-3, il ghanese troverebbe molto più spazio in campo e le prime avvisaglie si sono avute già domenica scorsa. Conferme in tal senso paiono arrivare anche da Torino, dove i granata hanno bloccato la cessione del pariruolo Acquah. E’ probabile che Bologna e Torino risolveranno l’impasse una volta che i rossoblù avranno trovato una soluzione al nodo Masina.