oscar-brevi

CALCIO: Brevi chiama a raccolta il Rimini: “Serve una reazione d’orgoglio”

È più al cuore che alla testa dei suoi giocatori che si rivolge Oscar Brevi alla vigilia della trasferta del Rimini, impegnato domani pomeriggio a L’Aquila. Il tecnico biancorosso non potrà disporre dei soli Pedrelli e Signorini per dare l’assalto ad un successo che sarebbe un autentico toccasana dopo la caduta nel derby col Santarcangelo: “Non mi nascondo: quella è stata una sconfitta pesante, dopo il gol di Margiotta i gialloblu si sono chiusi bene anche se qualche occasione da gol per pareggiare i conti l’abbiamo anche avuta. Domani sevirà una reazione d’orgoglio, dovremo compattarci e dare l’anima, ognuno dovrà fare il suo”. Un boccone amaro da digerire, quella sconfitta nel derby, specie perchè “per quel che mi riguarda c’era un rigore solare su Della Rocca: questo episodio non va usato come scusante ma innegabilmente ha avuto un impatto negativo sulla nostra classifica. Di sicuro siamo stati pochi fortunati”. Meglio passare oltre e pensare all’impegno di domani, calcio d’inizio alle ore 15: “Portare a casa un risultato positivo non sarà facile, quella abruzzese è squadra abile a variare il proprio gioco e in casa sa come mettere in difficoltà i propri avversari. Per quanto ci riguarda questo è un periodo difficile: tutti ci aspettavamo di fare qualcosa in più ma adesso è inutile piangerci addosso. Il calcio spesso ti offre una seconda possibilità, quella che abbiamo anche noi domani”. Chissà se partirà da titolare Ragatzu, escluso a sorpresa nel derby: “Non c’è nessun caso-Ragatzu, da quando sono qui a Rimini ha saltato una sessantina di minuti in tutto: è un giocatore importante per noi. Della Rocca? Col Santarcangelo  ha fatto una partita intensa, lo vedo in crescita”.
Intanto l’attaccante biancorosso Alfredo Bifulco, è stato convocato dal tecnico della nazionale U19 Paolo Vanoli per la partita amichevole Italia-Serbia in programma per mercoledì prossimo allo stadio di Recanati.

Condividi.

Notizie correlate