CALCIO: Cesena, chiesti due anni di squalifica per Dalmonte – VIDEO

Questa volta la montagna non ha partorito il topolino, tutt'altro: i quasi due mesi di tempo impiegati dalla Procura Antidoping per esaminare il caso di Nicola Dalmonte hanno prodotto una richiesta di condanna molto sostanziosa, ben due anni di squalifica per lui. Il 3 maggio scorso, infatti, il giovane attaccante bianconero era stato sospeso in via cautelativa dopo la positività al metabolita Clostebol riscontrata nelle analisi del sangue compiute al termine del match tra Pescara e Cesena del 15 aprile, una sfida conclusasi col successo per 1-0 degli abruzzesi. Dalmonte si era subito difeso spiegando di aver compiuto più che altro una leggerezza assumendo una pomata per i brufoli che conteneva tra i suoi ingredienti proprio la sostanza incriminata: un'evenienza che verrà dunque esaminata nel corso del processo che si svolgerà al Tribunale Antidoping a partire dal 26 settembre e in cui il Cesena mirerà ad uno sostanzioso sconto di pena. Quale la tesi proposta dal club di Corso Sozzi? Molto semplice: il giocatore non avrebbe ricavato alcun vantaggio dall'assunzione della sostanza proibita, indi per cui in casa bianconera si spera che a Dalmonte venga comminata solo una squalifica di appena una manciata di mesi.

Condividi.

Notizie correlate