CALCIO: Cesena, parla Drago, “Il ritorno di Bisoli? A me interessano solo i tre punti”

Il grande ritorno di Pierpaolo Bisoli all'Orogel Stadium è sicuramente il team più caldo del prepartita tra Cesena e Perugia: non per Massimo Drago, desideroso più che altro di mettere altro fieno in cascina senza stare troppo a pensare al clima che farà da contorno alla sfida del “Manuzzi”: “Con Bisoli c'è un rapporto di stima, lo rispetto perchè ha fatto cose grandiose per questa società ma la Storia con la esse maiuscola l'hanno fatta Lugaresi e Foschi. Domani ci aspetta una partita difficile, come lo sono tutte in serie B. In particolare le squadre di Bisoli sono ostiche per definizione. Ci servirà pazienza e attenzione al dettaglio per colpirli al momento giusto, anche perchè in questo fondamentale sono molto forti anche loro”.
Un Massimo Drago che non ha apprezzato alcune delle critiche ricevute dopo Modena: “Sto vivendo un clima particolare, i miei giocatori non devono perdere l'autostima ma vanno solo elogiati per quello che stanno facendo: dopo Modena sembrava quasi che avessimo perso 3-0 quando invece abbiamo pareggiato con una squadra che ha fatto sfracelli tra le mura amiche, che ha battuto il Novara, pareggiato con l'Avellino. Abbiamo subito delle espulsioni un po' eccessive, è stata una partita maschia, abbiamo finito in nove ma è arrivato un pareggio importante”.
Un Cesena che ha voluto nascondere le carte più del solito in questa vigilia, disputado un giorno in più di allenamenti a porte chiuse: “Bisoli qua ha tanti amici, ho preferito usare un po' di cautela in più. Lo stesso vale per me quando sono andato a Crotone, è quasi una legge non scritta del calcio. Spesso sono proprio i giocatori a darti l'imbeccata in più sulla formazione nell'immediato prepartita”.
Il fresco ex Molina è dato in forte dubbio per il match di domani: “Lo devo solo ringraziare per tutto quello che ha fatto per me e per la squadra, giocando in un ruolo in un suo. Molina è sempre stato un mio pallino, è vero quello che dice, che l'ho chiamato questa estate e volevo puntare su di lui, sia da mezzala che da terzino. Noi lo ringraziamo ma anche lui deve ringraziare il Cesena, perchè lo ha lasciato partire, così come i suoi compagni non lo hanno mai colpevolizzato nei momenti di sua maggiore difficoltà”.
Un Cesena che in settimana ha potuto esultare per l'annullamento del punto di penalizzazione: “Non è un regalo di nessuno, lo avevamo conquistato sul campo, noi abbiamo sempre fatto affidamento sul lavoro della società le cui buone ragioni sono state riconosciute dagli organi competenti. Il clima nello spogliatoio è alto mentre il presidente ha visto annullare una squalifica ch certamente non meritava”.
Evviva i problemi di abbondanza, una volta tanto… “Sono tutti disponibili tranne Succi che ha un problema al polpaccio e non è stato convocato. Non so se confermerò Kone: come dicevo, questa è l'unica partita dove è meglio fare un po' di pretattica… Comunque Moussa interpreta il il 4-2-3-1 in maniera perfetta anche se a volte gli è mancata la velocità di esecuzione negli ultimi metri. Falco? Non è pronto per giocare titolare, non ha una condizione accettabile per esprimersi al meglio del suo talento ma lo sa bene. I quattro difensori centrali invece sono tutti in ballottaggio considerando anche il rientro di Caldara: viene da alcuni giorni di allenamento a parte, non è detto che parta titolare”.

Condividi.

Notizie correlate