wpid-Davide-Lanzafame.jpg

CALCIO: Cesena, testa all’inchiesta e al mercato: Lanzafame verso il sì?

Non ci sono novità sulla bufera giudiziaria che si scatenata sul Cesena calcio gestito in quel periodo da Igor Campedelli. Le indagini prima della Polizia di Stato, c'è già un processo in corso, e della Guardia di Finanza poi con la Procura della Repubblica che dovrebbe chiudere ufficialmente la fase preliminare nel giro di poche settimane, avrebbero consentito di portare alla luce  una serie di operazioni che erano finalizzate allo svuotamento delle casse dell' A.C. Cesena. Il tutto è venuto alla luce grazie all'esame di oltre cento  rapporti bancari che la Guardia di Finanza ha incrociato con la contabilità di  25 società che facevano capo allo stesso Igor Campedelli, Potito Trovato, Luca Mancini e Coclite Mastrorazio. Dove siano finiti i soldi però resta un vero mistero per cui il Cesena di oggi dovrà contare ancora una volta sugli imprenditori appassionati che fino ad ora sono riusciti, pur fra mille difficoltà a mantenere in vita il club.
Un Cesena dunque con la testa impegnata dalle turbolenze dell'inchiesta sulla gestione Campedelli ma che non può permettersi di trascurare le trattative di mercato: messa momentaneamente in stand-by quella per Sensi (ma non è da escludere un'improvvisa accelerata del Sassuolo nelle prossime ore), sta pian piano venendo alla luce lo scambio che porterebbe in bianconero Davide Lanzafame dal Perugia, con Salvatore Molina che passerebbe così in Umbria via Atalanta. L'operazione è ai primordi ma ha discrete possibilità di riuscita anche se al momento Pierpaolo Bisoli appare piuttosto restio a separarsi del 28enne ex barese.

Condividi.

Notizie correlate