wpid-Ravenna-Sammaurese.jpg

CALCIO: Coppa Italia di serie D, il Ravenna sfida il tabù Sammaurese

Per andare oltre il secondo step di qualificazione, come gli è riuscito solo una volta nelle cinque precedenti partecipazioni alla Coppa di Serie D, ma anche per abbattere il tabù della Sammaurese che, da quando le due formazioni si sono ritrovate avversarie, ovvero dall’Eccellenza 2013/14, non ha mai perso col Ravenna, avendo ottenuto 4 vittorie e due pareggi nei sei confronti di campionato e un successo nell’unico precedente di Coppa Italia, in Eccellenza nell’ottobre 2014. Sono questi gli obiettivi principali che il Ravenna insegue nel match di domani pomeriggio (inizio ore 16) sul terreno della Sammaurese, valido per il primo turno di Coppa Italia: in caso di parità al termine dei tempi regolamentari si procederà subito con i rigori.
“E’ una partita da interpretare al meglio e da giocare bene – sintetizza l’allenatore del Ravenna, Mauro Antonioli – contro un avversario che ha cambiato parecchio il suo organico ma che avendo da anni una continuità alla guida tecnica ha ormai una sua precisa identità tattica e agonistica. Non credo che stravolgerà il suo modo di giocare”. Il tecnico del Ravenna, anche lui in cerca del primo successo contro la Sammaurese (con la Ribelle sconfitta casalinga per 1-5 e pareggio esterno per 2-2), individua un altro obiettivo nella partita di domani. “Vogliamo migliorare e crescere ancora per farci trovare ancor più preparati al debutto in campionato – ricorda – e poi vogliamo passare il turno perchè la Coppa potrebbe diventare importante per dare spazio a chi in quel momento avrà bisogno di giocare. E poi vorrei continuare a non prendere gol; sappiamo quanto sia importante avere una buona fase difensiva e quanto aiuti la crescita della fiducia e dell’autostima sapere che hai una difesa impenetrabile”.
Sono 20 i convocati per il match di domani: restano a casa l’infortunato Grandoni, e gli acciaccati Foschi e Innocenti. Rientra Larese dopo lo stop per guai fisici in occasione della partita col Mezzolara. 
A dirigere la partita di domani è stato designato Andrea Bindella di Pesaro, che sarà assistito da Battista e Cordella, anche loro di Pesaro. Il fischietto marchigiano comincia la sua seconda stagione in Can D, dove ha maturato 18 presenze in campionato e una in Coppa.

Condividi.

Notizie correlate