wpid-Saluti-squadra-Santarcangelo.JPG

CALCIO: “Dirty Soccer”, Santarcangelo penalizzato di 6 punti

Si è concluso con una raffica di assoluzioni ma anche con una pesante penalizzazione di sei punti inflitta al Santarcangelo il procedimento “Dirty Soccer bis”, l'inchiesta sullo scandalo di calcioscommesse che ha sconvolto il calcio italiano. La sentenza emessa dal Tribunale federale nazionale della Figc, presieduto da Sergio Artico, ha infati dimezzato quella che era la richiesta fatta dal procuratore Stefano Palazzi presso la Commissione Disciplinare Nazionale di infliggere ai gialloblu 12 punti di penalità, da scontare nell'attuale stagione sportiva. Comunque sia, si tratta pur sempre di un'autentica mazzata per il club clementino che ha patito anche un ammenda di 70mila euro e, in ogni caso, ha visto concretizzarsi l'assoluzione di alcuni suoi tesserati, attuali come Marco Guidone e Francis Obeng, o ex, come Mohamed Lamine Traorè mentre invece l'attaccante Giacomo Ridolfi è stato squalificato per otto mesi così come l'ex magazziniere Daniele Ciardi, interdetto per 5 anni e nove mesi.
Tra i condannati figurano anche l'ex allenatore del Riccione Arturo Di Napoli, oggi tecnico del Messina, squalificato per quattro anni, così come l'ex dirigente del Bellaria Mauro Ulizio mentre l'ex centrocampista dei gabbiani Andrea Ulizio ha ricevuto una squalifica di 4 anni e mezzo oltre a diverse avversarie dei gialloblu in Lega Pro: L'Aquila penalizzato di 13 punti, il Savona di due punti mentre la Maceratese ha ricevuto solo un'ammenda di 3mila euro.

Condividi.

Notizie correlate