Femminile Rimini

CALCIO FEMMINILE: A Maranello servirà un Rimini in versione “cavallino rampante”

Se non fosse che c’è un terzo posto da conquistare, si potrebbe pensare di rimanere a visitare il museo della Ferrari. Ma la classifica non permette distrazioni e nell’ultima trasferta stagionale la Femminile Rimini sfida il Real Maranello (ore 17.30) nella corsa al terzo posto. La gara dell’andata, la prima della storia al Neri, deve essere un campanello d’allarme, infatti Morelli e compagne riuscirono a vincere soltanto 1-0 grazie a una magia di Ester Protti nella ripresa, in una gara dominata in lungo e in largo. E lo stato di forma era sicuramente più esaltante. Mantenendo lo sguardo sul presente, non sono ammessi passi falsi per le biancorosse, che saranno prive di un pilastro del centrocampo come Chiara Protti. La sua grinta, decisiva anche domenica nella vittoria casalinga contro la Folgore Mirandola, è difficile da sostituire quindi mister Lisi dovrà essere bravo a disegnare la zona nevralgica, dove mancherà anche la degente di lungo corso Melosu. In forse anche Parri. Oltre alla missione terzo posto, c’è anche un andamento poco felice da sovvertire, perché nelle ultime quattro partite lontano dal Neri la Femminile ha collezionato soltanto un punto. “E’ l’ultima trasferta di un anno impegnativo – le parole del mister – siamo arrivati alla fine e cominciamo a sentire i chilometri percorsi. Cerchiamo di chiudere in bellezza riscattando le ultime gare fuori dal Neri, dove abbiamo raccolto troppo poco”.
Il Real Maranello è penultimo con 7 punti, ma è un avversario sarà da prendere con le molle. “E’ una partita alla nostra portata ma dovremo aggredirle subito, non possiamo aspettarle. Speriamo di mettere subito il risultato in cassaforte per poi gestirlo, le previsioni meteorologiche dicono pioggia, quindi mi aspetto un campo pesante. Cerchiamo di vincere e collezionare il terzo posto, potrebbe remotamente servire per un eventuale ripescaggio in serie C. Se non succederà, sarebbe in ogni caso un ottimo risultato stagionale”.

Condividi.

Notizie correlate