Femminile Rimini

CALCIO FEMMINILE: C’è l’ostacolo United sulla strada della Femminile Rimini

Start al girone di ritorno per la Femminile Rimini, che questa sera alle 18 ospita al Neri l’ostico United. In campionato le biancorosse cercheranno il grande riscatto dopo la sconfitta maturata all’andata (2-0 a Bologna). Sul campo si affrontano due squadre attrezzate per il salto ma con qualche difficoltà a gonfiare la rete, soprattutto le emiliane che hanno segnato tre gol in meno della Femminile Rimini, invece autentico bunker in difesa. “Giochiamo per vincere – le parole di mister Zeno Lisi – l’unica sconfitta del girone di andata è maturata contro lo United, perché con l’Onda Pesarese il rigore non c’era proprio e non lo considero un ko. Il mio ricordo? 2-0 giusto perché disputammo una partita orrenda, parzialmente vendicata dal 5-0 nella loro tana in coppa con una formazione pressoché identica”.
Massima attenzione alle gialloblù, ma la forza della squadra di Zeno Lisi può permettere di non temere nessuno. “Lo United ha una squadra tosta, anche loro vorrebbero salire in C, hanno una punta veloce e centrali molto tecniche, non verranno di certo al Neri a fare una passeggiata”.
La lunga sosta è costata la finale di coppa alle biancorosse, che hanno ancora il dente avvelenato dall’eliminazione, con obiettivi di remuntada miracolosa o in alternativa secondo posto in campionato. Non si dimentichi, che da coinquiline del Neri, la Femminile Rimini ha sempre e solo vinto, due su due contro Real Maranello e Nubilaria. “Inizia il girone di ritorno e me lo aspetto diverso, prima di tutto sto lavorando molto per arrivare più facilmente in porta perché i nostri pochi gol incidono sul risultato finale, in campo voglio vedere il massimo della grinta. La cabala dello stadio? Non ci voglio pensare, i record sono fatti per essere superati, preferisco guardarci alla fine, intanto domani (oggi, ndr) è una delle gare più difficili di questo campionato”.
Con ogni probabilità in campo la Femminile Rimini spazio al 4-3-1-2 ma mister Lisi si cuce la bocca sulle interpreti, ancora troppi dubbi che potrebbero cambiare caselle nello scacchiere. Assente certa della sfida Siesto, Benagli invece sarà valutata all’ultimo, ma il terzino destro è una leonessa potrebbe farcela nonostante il piede dolorante.

Condividi.

Notizie correlate